Home > Uncategorized > Sarà un segno positivo o no?

Sarà un segno positivo o no?

Qualcuno di voi ricorderà di un post in cui parlavo di incontri ravvicinati con animali più o meno selvatici in zone decisamente urbanizzate di Boston. Non sarà sfuggito a chi lo ha letto quanto queste cose mi mandino in fissa (anche perché l’ho detto a chiare lettere).

Ho preso questa notizia con uno spirito analogo, anzi, se possibile con ancora più entusiasmo: granchi in mezzo al Foro Traiano, yes! A ripensarci, però, sono un po’ più perplesso. I granchi mi sembrano quel tipo di animale (tipo topi, scarafaggi e gabbiani) che sopravvive a qualunque cosa e probabilmente sopravvivrà a noi. Insomma, il fatto che prosperino può significare che l’ambiente non è particolarmente favorevole a loro, è solo che è sfavorevole ad altre forme di vita e quindi loro ne approfittano.

Però è una fissa lo stesso!

Categorie:Uncategorized Tag:
  1. maggio 24, 2007 alle 21:05

    forse è arrivata l’ora di tornare tra noi e toccare con mano l’italico e inquietante fenomeno. magari ti passa la fissa

  2. maggio 24, 2007 alle 21:17

    Alludi anche tu all’emergenza rifiuti? Se non si risolve ci tocca eccome, visto che saremo fra Napoli e dintorni per due belle calde settimane di luglio. Ah, il delicato afrore che promana dai cassonetti l’estate!

  3. maggio 24, 2007 alle 22:20

    nooo, questi granchi invece sono uno spettacolo storico e naturalistico!

    secondo i biologi sono i discendenti di una colonia di granchi di acqua dolce che campava nel Foro all’epoca di Traiano, quando quelle zone di roma erano ricche di acquedotti e fonti varie. Sembra che siano sopravvissuti per due millenni sotto il livello stradale, dove ancora oggi scorre acqua; e con i lavori di scavo nei mercati traianei sono riusciti all’aperto!
    Li stanno studiando da diversi anni, sono dei granchi bellissimi!

  4. maggio 25, 2007 alle 09:33

    se consideri che il topo, paragonato al gabbiano, risulta essere schizzinoso, vicino al Tevere non siam messi molto bene….

    mangeranno anche noi……..

  5. maggio 25, 2007 alle 14:05

    A me l’unico animale che fa proprio schifo è il piccione, per il resto seguo con fervore tutti ritorni degli animali nei luoghi da dove erano stati scacciati.
    Anche le volpi e quello stronzo di tasso che rovista tra i miei rifiuti e mi lascia tutto un casino.

  6. maggio 25, 2007 alle 14:42

    PaolaSal, avevo letto anche io, sarebbe molto intrigante. Voci più ciniche dicono che la colonia è partita più banalmente negli ultimi vent’anni. Sia come sia, trovo la cosa affascinante. Come trovo affascinante che le colonie feline di Roma siano un caso etologico unico (il gatto di natura NON vive in branco), tanto che, una ventina d’anni fa, “Le Scienze” dedicò un articolo al fenomeno.
    Pillow, ecco: i gabbiani li odio. Sono maligni e cazzimmosi. Ho visto un documentario, un gabbiano era in piedi su uno scoglio battuto dai marosi. Un granchio si stava arrampicando faticosamente sullo scoglio. Il gabbiano sta lì e se lo guarda. Quando il granchio arriva a portata di becco, il gabbiano… “Lo mangia?” chiederai tu. No! Quello sarebbe solo naturale. Lo prende e lo ributta in mare!!!
    mintossicobirra, ma dai! Un tasso che ti rovista nell’immondizia? Io non ho mai visto un tasso vivo, e trovo che abbia una faccia troppo simpatica. Penso che potrei perdonargli il bidone buttato all’aria, forse persino qualche gallina sparita di quando in quando.

  7. maggio 25, 2007 alle 15:13

    Qualche anno fa avevamo una sala prove vicino al bosco, una sera scendo a mingiuere e sento un soffio da dietro simile a quello dei gatti. i volto e c’era questo tasso con denti di un apio di cm che mi puntava. SCena successiva: Mint in fuga disonorevole con ritiro immediato dell’ugello ed annessa goccia nelle mutande.
    I tassi sono cattivissimi. Da noi si dice infatti che per punire una persona basta un sacco nero ed un tasso.

  8. maggio 25, 2007 alle 15:17

    Minkia… altro caso di “sindrome da Disney”, quella che provoca incidenti con orsi, ippopotami e compagnia…

  9. maggio 25, 2007 alle 15:31

    Sì, e poi il tasso amico di Bambi e Tippete, di cui non ricordo asolutamente il nome, mi è sempre sembrato un po’ ambiguo

  10. maggio 25, 2007 alle 15:31

    Certo che scrivo come un analfabeta

  11. maggio 25, 2007 alle 21:37

    Io ho visto in pieno centro città un Cobas del latte legato a una mucca. Conta qualcosa?

  12. maggio 26, 2007 alle 00:44

    Se era la mucca che conduceva, sì

  13. maggio 26, 2007 alle 06:47

    mmm…io odio i piccioni e le zanzare (le lucertole e i serpenti mi fanno schifo) iprimi perchè mi aggredirono a piazza san Marco (ho giurato vendetta) e le seconde perchè sono allergica di brutto…colgo l’occasione per rivolgere al comune di bari una sentita preghiera: CORNUTI, SECONDO VOI E’ NORMALE FARE LA DISINFESTAZIONE AD AGOSTO???

  14. maggio 26, 2007 alle 15:21

    …adesso che sono tornata vado a trovare i granchi e te li saluto!
    ciao
    Anima Inquieta

  15. maggio 28, 2007 alle 19:42

    LOL bostoniano ci ha le fisse !

  16. maggio 30, 2007 alle 03:29

    OT: come state bostoniani?
    billo

  17. maggio 30, 2007 alle 13:26

    ma una fotina del bimbo che cresce???

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: