Home > Uncategorized > Uff…

Uff…

È sabato. Sono le sette, è una bella serata, si sta benone. Con l’ispirazione giusta e gli amici giusti, sarebbe proprio una serata da far qualcosa: andare a qualche concerto all’aperto tutti assieme, andare a bere/mangiare da qualche parte, organizzare una grigliata.

Sono solo. La famiglia è rimasta di là dal mare. Gli amici sono quasi tutti partiti, chi definitivamente e chi per un mese o due. I quasi amici si sono dati alla macchia per il fine settimana. Il mio locale di musica dal vivo preferito stasera ospita un gruppo reggae che non mi fa una grossa impressione.

Beh, si potrebbe mettere a posto casa, che pare che ci sia esplosa una bomba. Magnifica cura contro la depressione, poi mi taglio direttamente le vene.

Si potrebbe guardare un po’ di tele. Si potrebbe. Se non fosse che il marito della padrona di casa, affettuosamente noto fra noi Bostoniani come "il tricheco" a causa dei baffoni e dell’occhio discendente, per attaccare la seconda televisione è riuscito a staccare la prima, quella col decoder. Quindi, si vedono solo i canali scrausi.

Si potrebbe lavorare un po’ per recuperare il tempo che andrà perso lunedì per i documenti. Chissà perché, mi pare quasi come mettere a posto casa.

Si potrebbe… Boh, non so più che cosa si potrebbe.

Allora, poveri passanti casuali e no, che da due mesi a questa parte non leggete più che cronachelle e pensierini da elementari, sarete il mio giardino zen. Vi beccate i miei rantoli, nella speranza che il farli fluire liberamente mi porti quell’ispirazione minima che farà sì, che so, che io prenda un giornale e veda se c’è qualcosa a cui, un po’ per ignoranza e un po’ per pigrizia mentale, non avevo pensato. Sì, in questi frangenti un bel post deprimente è quello che ci vuole per sdeprimersi. Omaggi a tutti.

  1. agosto 9, 2007 alle 12:21

    stai su, puoi sempre riempirci di post depressi, ti leggiamo volentieri. almeno credo, visto che questo post non ha commenti. oppure puoi provare le goccine fiori di bach citate nel blog di violacciocca. mah…

  2. agosto 21, 2007 alle 15:49

    oddio tesoro se con una mano avessi potuto raggiugenrti ci saremmo scambiati la solitudine……

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: