Home > Uncategorized > Devirtualizziamoci!

Devirtualizziamoci!

Durante questo viaggio, oltre che sposare Pigrazia, recuperare la famiglia, ottenere i visti, festeggiare il matrimonio, assistere a un altro, rivedere ennemila amici, mangiare come una coppia di buoi, ho conosciuto o (se tutto va bene) conoscerò a breve:

Ora sono a un internet point e sto scrivendo di fretta, ma OVVIAMENTE vi racconterò tutto per benino

Categorie:Uncategorized Tag:
  1. utente anonimo
    novembre 5, 2007 alle 16:45

    ovvia ci siamo devirtualizzati e devo dire che è stato bellissimo!
    Spero di rivedervi presto famiglia bostoniana e bacioni sulle gote al piccolo Davide

    Gattomammone

  2. utente anonimo
    novembre 5, 2007 alle 16:47

    Ha fatto un piacere ENORME anche a me! Incredibile, essento tu un maschietto. (ma secondo me è tutto merito delle gote di Davide e di “quelle” della Pigrazia) ;o)
    (zeusslog)

  3. novembre 5, 2007 alle 16:57

    COME VU SIETE BELLI RAGAZZI!
    E’ stata davvero una gioia.

    (Davide sei un fico)

  4. novembre 5, 2007 alle 18:25

    Protesto vivamente per l’ordine di uscita dei nomi…………

    (Davide l’è di un bono raro, Pigrazia illuminata nonostante le vicissitudini e te…………. che te devo dì….. t’adoro!)

  5. novembre 5, 2007 alle 19:28

    Uffaaaaaaaaaaaaaaa!!!!

    Lo so che lo sapete che ero con voi in spiritu, ma avrei voluto esserci tanto anche in ciccia, specie – già che si è nominata la ciccia – per chiedere un autografo a Davide, che c’ho la collezione delle foto come le ragazzine con le rockstar.

    😀

    (Oh, ma che forza queste cose. E sia chiaro, HAI PROMESSO, devi raccontare TUTTO!).

    (E non mentire né omettere, che c’ho le mie fonti, sai?).

    Rita 😉

  6. novembre 5, 2007 alle 20:35

    Beato te!

  7. novembre 5, 2007 alle 20:58

    il racconto della nostra “devirtualizzazione” è già postato sul mio blog senza censura sui miei stati d’animo imbecilli (ti metterei il link ma non sono in grado!). aspetto con ansia la tua versione dei fatti!

  8. novembre 6, 2007 alle 07:37

    ma che luna di miele movimentata! questa famigliola mi piace sempre di più… davide, era buona la cremina di mela? (spoiler di expecting)

  9. novembre 6, 2007 alle 08:58

    E poi questo sarebbe il “mondo virtuale” … niente di più reale (dopo che ho visto la Profe in carne ed ossa ad Ancona ne ho avuto la certezza, non è una razza aliena a scrivere, ma essere umani … e pensanti per giunta!)

  10. novembre 6, 2007 alle 13:01

    Fate un salto tra le Dolomiti che mi paleso anch’io.
    Primo bar a destra dritti fino al mattino.

  11. novembre 6, 2007 alle 13:30

    Che coincidenza! Ho “devirtualizzato” anch’io tre bloggers* di Bologna durante il ponte festivo, e quoto in pieno gattosecco: siamo più che reali, e finora ho incontrato solo persone ottime.

    * radiobeba, gopaneel, yetbutaname

  12. novembre 7, 2007 alle 15:01

    (dopo de zeus m’hai messo…cioè… nun te regoli…… dopo de zeus…….Che poi a quello sta’ sopra je piasce pure….)

  13. novembre 7, 2007 alle 15:39

    Agli incontrati: è stato un piacerone, mi piacerebbe ripetere prima o poi
    Pillow: non l’ho fatto apposta! Deve proprio averti dato fastidio, se lo dici ben due volte
    Rita: Zeus ha una folta chioma bionda alla Robert Plant, se è quello che volevi sapere
    Vipera: la prossima volta, te e Pois. Se no, il quadro non è completo
    Expecting: letto, letto. Ti assumerei come capo ufficio stampa, se fossi un vipS
    colpodicoda: non vedo l’ora di tornare a lavorare per riposarmi
    gattosecco: se proprio vogliamo tacere delle branchie, delle scaglie verdi e delle pupille a fessura sì, siamo proprio tutti umani
    mintossicobirra: eravamo rimasti che ti palesavi tu e andavamo al B-Side…
    Archimede: perché non ci siamo incontrati NOI! 😉 Comunque, mi incuriosirebbe farti vedere il giocattolo che mi sono fatto costruire per la chitarra e di cui ho parlato qualche post fa, per sentire che cosa ne pensi

  14. novembre 7, 2007 alle 16:14

    ma guarda che sei un vipS!

  15. novembre 7, 2007 alle 16:18

    Eh, lo so… Ma adesso mi tocca lavorare il sabato anche in Italia. Negrieri, ecco perchè si stanno buttando sull’africa, ma sono passati i tempi delle colonie, BASTARDI!

  16. novembre 7, 2007 alle 16:58

    Perché non conoscete ancora me…

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: