Home > Uncategorized > Computo dei danni

Computo dei danni

Un piede dolente (cammino come il dr. House)
Un dito affettato
Una corda rotta
Tutte le giunture in fiamme
Un paio di guanti persi
Cinque ore dormite male
Un casino per casa

Direi che, come esordio, è stato un buon concerto…

Advertisements
Categorie:Uncategorized Tag:
  1. novembre 25, 2007 alle 17:49

    La battuta nasce spontanea: sei uno che suona coi piedi…peggio di Zeus.

  2. novembre 25, 2007 alle 19:23

    Un vero rocker 🙂

  3. novembre 25, 2007 alle 23:59

    Gattomammone: è la pedaliera di qualche post fa che mi costringe a zompettare come un ballerino irlandese
    Viperavenerea: che vi credevate? 😉

  4. novembre 26, 2007 alle 08:47

    Il dito affettato! Come Pete in Kids Are Allright! Ovvìa, la precisitudine in certi momenti va a donne di facili costumi, era ora!
    Oh, vogliamo il dvd live!

  5. novembre 26, 2007 alle 09:15

    è previsto il tour internazionale? o ci tocca venire a boston per sentirti?

  6. novembre 26, 2007 alle 14:14

    Non so perchè ma ti immagino con un dobro e un cappello texano…

  7. novembre 26, 2007 alle 14:41

    zeus: ci stiamo lavorando. Abbiamo accordi precisi, no? Comunque, il dito affettato è un mio classico, oltre che il motivo per cui non ho chitarre con il battipenna bianco. Una ventina d’anni fa, dopo un concerto, mi resi conto del delicato effetto aerografo che avevo creato sotto le corde…
    colpodicoda: la secònda che hai detto. Almeno con questi qui.
    Salvietta: nulla di tutto ciò. Pelata fieramente esposta e sane chitarrazze elettriche.

  8. novembre 26, 2007 alle 15:12

    Ma è sempre così o solo l’esordio ha questi effetti collaterali? No, perchè se no stai messo proprio bene!

  9. novembre 26, 2007 alle 15:28

    Il piede zoppo è un’interessante novità che sto studiando (per fortuna è passato), le 5 ore di sonno sono courtesy of Davide, una volta avrei dormito fino al pomeriggio (va detto che a me mi ha solo svegliato, ma chi si è materialmente alzato tre/quattro volte è stata la santa Pigrazia). Il resto è nella norma

  10. novembre 26, 2007 alle 17:48

    Ma allora hai una second life! Localizzazione di giorno e rock di notte?

  11. novembre 26, 2007 alle 18:07

    katika: purtroppo, la proporzione è più “localizzazione 2 settimane, rock 3 ore”. Comunque sì, lo scheletro nell’armadio c’è decisamente 🙂

  12. novembre 26, 2007 alle 20:49

    Audio
    Audio
    Audio
    Audio
    (Direi video ma mi sembra di esagerare, va’)

    curios(R)ita 😀

  13. dicembre 1, 2007 alle 21:30

    Ecco, ma infatti volevo chiedere: ma il dottor Casa è zoppo sempre?
    No, perché io credevo che lo fosse solo nell’unica puntata che ho guardato io.

  14. dicembre 2, 2007 alle 23:29

    Ciao Profe, quel plaisir! Un po’ che non ti si vedeva. Io il dr. House l’ho visto solo in spezzoni e trailer, mai vista una puntata. Però, direi che lo zoppicare è un suo marchio di fabbrica

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: