Home > Uncategorized > Senza rete…

Senza rete…

Pigrazia è andata a Philadelphia per un giorno e mezzo per lavoro.
Per la prima volta, Bostoniano è da solo a badare a Davide, cosa che sa fare molto per sentito dire.
Oggi pomeriggio arriva il papà di Bostoniano e bisogna andarlo a prendere.
Fra oggi e domani, Bostoniano ha due consegne urgenti.

Quando si va ad ammalare la baby sitter, secondo voi?

Annunci
  1. aprile 14, 2008 alle 14:43

    olè
    sappi che ti capisco molto bene…

  2. aprile 14, 2008 alle 14:46

    ebbene sì, il maledetto murphy è insaziabile
    in bocca al lupo

  3. aprile 14, 2008 alle 14:51

    tortadimele: e io inizio a capire Pigrazia e una quantità di mamme lavoratrici con cui ho avuto a che fare come project manager comprensivo ma fino a un certo punto
    yetbutaname: crepi

  4. aprile 14, 2008 alle 15:04

    e qui si ritorna a certi vecchi discorsi… 😉

  5. aprile 14, 2008 alle 16:20

    La legge di Murphy si avvererà in pieno solo quando il Bostonano sarà colpito da virus intestinale con vomitino incorporato.
    Ma non te la voglio tirare, eh! 😉

  6. aprile 14, 2008 alle 16:52

    Se un giorno il papa’ di bostoniano si e’ occupato di bostoniano, si sapra’ occupare anche di Davide, no?
    Giusto per essere propositivi…

  7. aprile 14, 2008 alle 17:05

    ma che sfiga…diventerai il re del multitasking!

  8. aprile 14, 2008 alle 17:16

    ooiooooh!
    ma ma ma…
    com’e’ che non hai chiamato? ah gia’, non volevi dover badare pure a me :p

  9. aprile 14, 2008 alle 17:50

    Forza Bostoniano, sù!
    Vuoi o non vuoi che il Bostonano cresca con la concezione che tu sei un papà super cool!
    E allora assapora questi momenti solo per voi! Io e mio papà ci divertivamo come pazzi da soli!
    Poi certo, ero anche molto contenta quando mia madre tornava.
    Perché la mamma è sempre la mamma. E soprattutto sapeva farmi bene il codino senza ammazzarmi otto ciocche di capelli. 🙂

  10. aprile 14, 2008 alle 17:53

    Sopravvivere entrambi, provati ma illesi. Almeno lo spero.

  11. aprile 14, 2008 alle 17:53

    Sopravviverete.

  12. aprile 14, 2008 alle 18:26

    bostononno , bostobimbo e bostopapa !
    un trio così di cosa può aver timore!

  13. aprile 14, 2008 alle 19:32

    tortadimele: ora non mi sovviene…
    ProfA: no, eh?
    guioo: è proprio quello che succederà, fuso orario permettendo!
    nuriape: per ora sto fallendo miseramente. Non sto riuscendo a combinare quasi una mazza E il nano si annoia. Almeno ha mangiato ed è pulito…
    sullepunte: precisamente!
    Pellys: ecco, la fortuna del figlio maschio è che non dovrò imparare a fare codini
    Vipera: è quello che parecchi osservatori stranieri stanno augurando a un po’ più della metà degli italiani
    giapatoi: che il cielo ci cada sulla testa?

  14. aprile 14, 2008 alle 20:06

    Oggi?
    E la destra sta pure vincendo le elezioni!
    Il cielo scricchiola…
    B. al B.
    Bye. L.

  15. aprile 14, 2008 alle 20:30

    potrebbe andare peggio, potresti essere nell’italia del trionfo di berlusca e della lega nord…

  16. aprile 14, 2008 alle 20:30

    come si annoia? Non mi dire che un papà chitarrato non riesce ad intrattenere il fanciullo!

  17. aprile 14, 2008 alle 20:39

    Naaaaa, cusèin, come non ti invidio..
    Speriamo nell’aiuto di grandpa..

  18. aprile 14, 2008 alle 20:45

    ah, e mi raccomando,devi dire
    WE CAN DO IT!!!!(YES WE CAN no,porta sfiga direi….)

  19. aprile 14, 2008 alle 22:04

    coraggio Bost caro… pensa che hai di fronte solo una giornata tipo di Pigrazia… (chiamiamola solidarietà femminile)

  20. aprile 14, 2008 alle 22:51

    lemny: il disastro totale, ti dico
    tortadimele: non mi consola mica, sapere di non poterci tornare…
    salvietta: la sòla è che devo anche lavorare, quindi niente chitarra
    wayta: il babbo si sta comportando benone, specie in considerazione del fatto che per lui è quasi l’una!
    tortadimele: spero che Obama cambi slogan a breve…
    lamorachevola: mica tanto, sai? Pigrazia la baby sitter ce l’ha!

  21. aprile 15, 2008 alle 08:19

    resistere, resistere, resistere… anche in questo caso. in bocca al lupo!

  22. aprile 15, 2008 alle 09:00

    dai su quante storie, che vuoi che sia….
    si tratta solo di un giorno e mezzo…
    sursum corda!

  23. aprile 15, 2008 alle 09:56

    Benone.
    Ma secondo me Davide sa badare a se stesso, no? 🙂

  24. aprile 15, 2008 alle 10:29

    Bostoniano caro tutta la mia comprensione.
    Ma tu pensa n’attimo a chi sta in Italia magari ci ha un figlio, magari ci ha una consegna e magari a votato Vertroni.
    Nun te rincuotri un pochetto?

  25. aprile 15, 2008 alle 11:51

    Temporanea…

  26. aprile 15, 2008 alle 11:55

    il bostononno sta fuggendo dall’italia per motivi politici? farebbe bene, in effetti…
    dai, sono certa che davide darà prova di solidarietà maschile e sarà un angioletto. vero?

  27. aprile 15, 2008 alle 13:16

    tranquillo, recuperi il papi, gli affidi davide, e tu prepari le consegne! dai dai dai ce la puoi fareeeeeeeee

  28. aprile 15, 2008 alle 13:57

    Dai, andrà tutto (o quasi) benissimo!

  29. aprile 15, 2008 alle 14:16

    mammaepoi, esse, diverde, colpodicoda: ne siamo usciti quasi bene. Naturalmente ho lavorato tre ore scarse, ma tutto non si poteva avere
    guioo: già… chissà se è vero
    Zaub: non mi rincuora affatto. Anche io ho votato Veltroni, quindi sono nella stessa situazione dell’ipotetico tale di cui mi parli.

  30. aprile 15, 2008 alle 20:01

    beh, di sicuro pigrazia sarebbe riuscita a lavorare di più….

  31. aprile 15, 2008 alle 20:08

    Bost? Figlio spurio di Pete Townshend ( ndr : è un complimento), ti sei salvato?
    le tre generazioni di bostoniani sono al sicuro?

  32. aprile 15, 2008 alle 21:50

    🙂 voto Pigrazia!

  33. aprile 16, 2008 alle 07:54

    i 3 maschi tutti insieme……….
    che meraviglia generazionale!!!!!!!

  34. aprile 16, 2008 alle 15:22

    Tortadimele: sicuramente, anche perché non sarebbe stata in grado di prendere chicchessia in aeroporto visto che non guida
    giapatoi: presente e pronto
    lamorachevola: Pigrazia? Dovevi votare Veltroni! Ci hai fatto perdere tu, allora…
    Pillow: in effetti è un evento più unico che raro
    Rebeccah (mi ti sono scordata per strada): diciamo che col lavoro la sconterò per una settimana. Quella è la preoccupazione vera.

  35. aprile 16, 2008 alle 19:42

    siete di un tenero oi papà quando vi prendete cura dei pargoli!!!! C’è da dire che siete anche bravi, se solo le mamme si decidessero a mollarveli un pò sti figli, invece no, il cordone ombelicale è sempre lì attaccato. Bravo e complimenti.

  36. aprile 16, 2008 alle 19:53

    viperapignola: ora posso gongolarmi, alla faccia di certe commentatrici spiritose…

  37. aprile 16, 2008 alle 20:12

    altro che sfiga, questo si chiama sculo!

  38. aprile 17, 2008 alle 15:32

    ahah che acidello…devo dire che io lo mollo, e mio marito mi guardasconvolto dicendo: ma devi proprio lavorare tutto il sabato????

  39. aprile 17, 2008 alle 16:09

    Torta, il fatto è che non possiamo mollarlo per più di tanto tempo. La casa dove stiamo straborda di modi di cacciarsi nei guai. Fino a poche settimane fa, Davide al massimo gamberava qualche centimetro, quindi non era un problema. Da un po’ è diventato più semovente e con un insano gusto per cavi e oggetti fragili e pesanti in bilico, ma a questo punto abbiamo pensato che tanto a fine mese andiamo in un’altra casa ed è inutile darsi troppo da fare. Risultato: per lavorare parte di quelle tre orette, ho dovuto inchiavardarlo alla seggiolina. Sentirlo piangere rabbiosamente non è stato il peggio, il peggio è stato vederlo a un certo punto mettersi il ciuccio in bocca e stare zitto, guardando in alto con aria rassegnata e ENORMEMENTE annoiata 😦

  40. aprile 18, 2008 alle 05:43

    Amore, tesoro piccolo! Inchiavardato alla seggiolina! Ma già si vede che è un grande: l’idea del ciuccio in bocca e dell’aria rassegnata per farti sentire un infinitesimo è geniale.
    Un milione di baci ed i sensi della mia solidarietà al Batuffolo. 😀
    Bye. L.

  41. aprile 18, 2008 alle 06:18

    ecco..la corrdinatrice del mio nido vi darebbe dei mostri,ovviamente…
    ti capisco, quando si muovono in autonomia è una tragedia…poi ogni giorno arrivano più su…ho odiato chi mi ha detto “vedrai da adesso ai due anni èil periodo peggiore”, quindi evito di dirtelo… (anche perché adesso è il turno di “tra i due e i tre anni è il periodo peggiore”). Inbocca al lupo..
    (si traduce bene con un bambino urlante in giro, eh?)

  42. aprile 19, 2008 alle 14:13

    scusate per l’OT, ma ci sono cose molto piu importanti: a che punto sono i preparativi per il complenano??

  43. aprile 21, 2008 alle 14:05

    torta: poca roba. Avremo a cena Sullepunte e un nostro amico. Gli faremo un po’ di complimenti e poi, presumibilmente, dormirà prima dei “festeggiamenti” veri. Però sono tutte e due persone che gli piacciono. Più di così, a due giorni dal trasloco… 😦

  44. aprile 21, 2008 alle 15:48

    woowowwo trasloco imminente, siete entusiasti??

  45. aprile 21, 2008 alle 15:55

    I termini che ci vengono in mente al momento sono più “preoccupati”, “angosciati”, “incasinati”. Lo scherzone della baby sitter oggi lo sta subendo Pigrazia, che sta incasinata quanto me la settimana scorsa

  46. aprile 21, 2008 alle 19:45

    @bost…in effetti lo scorso anno alla sua festa enrico si addormentò stremato alle 20.00, molto prima del taglio del dolce…

  47. aprile 21, 2008 alle 20:52

    mi delurko dopo che mi hai fregato il premio di Salvietta.
    ma sono cose da fare?

    il post del tuo Meme è stupendo. sallo.

  48. aprile 21, 2008 alle 21:01

    Cangurina: quella quaqquaraqquà di Salvietta ha vigliaccamente detto che non ha specificato di che ricchi premi e cotillon si trattasse, quindi mi sa che ci spartiremo equamente un canarino al bar alla sua salute! Comunque, dai un cenno quando hai fatto col meme, mi raccomando.

  49. aprile 22, 2008 alle 01:09

    Hey, come sta il Topo?
    La mamma è tornata?

  50. aprile 22, 2008 alle 13:40

    Pellys: topo bene e mamma tornata, ma questa settimana stiamo da capo a dodici a ruoli invertiti e in via (pare) definitiva: la baby sitter ci ha mollati senza preavviso e senza annuncio.

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: