Home > Uncategorized > Dicette Vipera Pignola (2)

Dicette Vipera Pignola (2)

Bello, eh? Uno se ne sta lì, gli arrivano i post freschi freschi nella posta e lui li pubblica… Scherzi a parte: Vipera Pignola ha bisogno di un template e di tanta assistenza tecnica. In cambio ha da regalarci storie dal Kenya, di solito divertenti, a volte meno (l’ho vista dialogare con Anima Inquieta, e ha anche lei le sue belle disavventure di cooperazione da raccontare). Insomma, aiutiamo una blogger in fieri a sbocciare in tutta la sua gloria!

Segue un post, che non posso non intitolare Tassisti, parte prima

Mi prenotano un taxi, salgo in macchina e il tassista mi chiede dove andiamo, dico "all’hotel Hilton, ma per favore vai piano, soffro la macchina" (qui il concetto di piano significa attraversare Nairobi all’ora di punta almeno ad 80 all’ora, meno è inaccettabile per i tassisti), tra l’altro uso la scusa che soffro la macchina, per altro vera, per non ammettere che me la faccio sotto per il loro modo di guidare. Nel frattempo vedi sfrecciare intorno a te i matatus (quei minibus assurdi stipati di gente fino all’inverosimile, che quando fanno un incidente hanno effetti più devastanti di uno tsunami), i pedoni che tentano di attraversare la strada e che a metà, spaventati… zac tornano indietro, proprio mentre tu stai passando sulla traiettoria, i gatti che diventano tappetini sotto le ruote della macchina e gli omarelli che vendono i giornali che saltano da una parte all’altra in mezzo alla carreggiata come dei canguri.
Partiamo, dopo 100 metri ero attaccata alla maniglia di sicurezza, bestemmiando in aramaico, e chiedendomi "perché finisco sempre nelle mani di pazzi scatenati? "
Nairobi ha le strade che vanno su e giù, con tante curve, io avevo preso il travelgum, ma… rifiutava di funzionare.
Prima curva, sbianco, seconda curva, impreco, terza curva imploro pietà, quarta curva una nausea inumana si impadronisce del mio stomaco, sudo freddo, vedo la Madonna, quinta curva… beh, non ho fatto in tempo ad abbassare il finestrino, la colazione è andata a deliziare completamente il tassista che sta ancora pulendo la macchina.
Stasera al ritorno, si presenta lo stesso tassista, vede che sono io e si inventa che lo ha appena chiamato la moglie e che il bambino sta male, e sparisce sgommando ed io resto lì come un fistone di verza.
Secondo me adesso sparge la voce coi colleghi ed io faccio l’ennesima figura del cavolo.
A volte mi sento come Paperoga.

Annunci
  1. agosto 27, 2008 alle 06:08

    vipera, visto come guida ringrazia la tua buona stella che si sia dato.

  2. agosto 27, 2008 alle 09:36

    Non dovresti mai salire in macchina con me, allora.
    (Comunque i tassisti sono così in tutta l’Africa. In Marocco hanno pure inventato il clacson-pensiero)

  3. utente anonimo
    agosto 27, 2008 alle 10:59

    e’ che sono tutti cosi’, oggi, altro giro altra corsa, una strada piena di bumps ed il tassista, OVVIAMENTE, accellera e poi inchioda all’ultimo momento, cosi’ fra un bump e l’altro. Ma cavolo, se vedi che ce ne sono 6 in successione organizzati.

    Almeno sono riuscita a trattenere la mia colazione. lo stomaco ha fortemente ringraziato.
    Quando ero in burundi il mio autista un giorno, fortemente depresso dal fatto che ogni volta stavo male in macchina, nonostante i suoi sforzi, ha fermato la macchina e’ sceso e mi ha detto” Madame TNT, guida tu, e’ meno pericoloso per me”.
    Gosh.

    vipera Pignola

  4. agosto 27, 2008 alle 14:05

    Io una cosa del genere l’ho provata a Praga … a 120 all’ora in piazza San Venceslao e non ti dico quando siamo usciti dal centro storico…

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: