Home > Uncategorized > Sentirsi tubo

Sentirsi tubo

Prima:
Il piacere di sentire una meravigliosa pinta di Harpoon IPA fresca (non solo di temperatura) al punto giusto, gli aromi e i sapori ancora in perfetto equilibrio, entrare nel tuo corpo, stimolando i sensi e apportando una magnifica sensazione di benessere.

Dopo:
Il piacere di sentirla uscire.

Puro edonismo, la birra.

Annunci
  1. novembre 6, 2008 alle 18:31

    IL piacere di sentirla uscire!!!
    si concordo.
    Aggiungo che vi son dei posti ove è più edonistico ancora: in germania , un intera parete di marmo nero percorsa da un velo di acqua corrente …..ahh che pipì!

  2. novembre 6, 2008 alle 19:07

    Apprezzo lo spunto anche se non conosco l’Harpoon IPA.
    Mi ricorda “La prima sorsata di birra”. Ve lo potrei recitare a memoria.

  3. novembre 6, 2008 alle 19:07

    Ecco: mò c’ho sete.

  4. novembre 6, 2008 alle 19:42

    aaaaaaaaaaah!

  5. novembre 6, 2008 alle 20:51

    ne ho bevute una cifra, quest’estate.
    nessuno parla mai di come siano buone le birre americane. almeno nel new england.

  6. novembre 7, 2008 alle 07:46

    Chettelodicoaffare.

  7. novembre 7, 2008 alle 13:48

    haha, niente come una birretta di tanto in tanto!:-)
    Cusèina

  8. novembre 7, 2008 alle 14:16

    sai che ti dico? Visto che in ufficio birra non ce n’è…vado a farmi un caffè.

  9. novembre 7, 2008 alle 15:11

    Il mio unico problema è che praticamente non vi è alcuno spazio temporale fra la fase uno e la fase due.
    Neanche l’acqua pura mi fa un effetto così!

    Rita

  10. novembre 7, 2008 alle 18:54

    eh, il primo sorso di birra. e sentirsi parte dell’eterna vita circolare delle acque. grandi soddisfazioni, non c’è che dire.

  11. novembre 7, 2008 alle 22:36

    AHHHHH che ricordi, un amico e una BOMBARDIEER…quante parole seduti su quel bancone, quanti racconti.Tempi immemorabili.

  12. novembre 7, 2008 alle 22:42

    Guinnes, cremosa, fresca,amara. Quella original però, sorseggiata mentre si ascolta un country irlandese

    P.S anonimo firmateee

  13. novembre 8, 2008 alle 19:26

    birra raffo e panino con mortadella e provolone di origine indefinita, da mangiare seduti sulle pietre di una casa in costruzione, insieme ai muratori. e concludere l’esperienza con una gara di poderose fuoriuscite di aria dall’apparato digerente superiore. questo è stato il mio primo approccio con la birra, da ragazzina.

    Poi nel mio collegio di ginevva (o eva oxfovd?) mi hanno fatto dimenticave questo disdicevole impvinting.

  14. novembre 9, 2008 alle 14:19

    il panino con la moprtazza e il provolone deve essere da sballo.

  15. novembre 9, 2008 alle 15:03

    lo è, sorella colpo, lo è. il panino però dev’essere il cosiddetto filone (le pevsone pev bene lo chiamano fvancesina).

  16. novembre 10, 2008 alle 07:01

    Io bevevo Stella Artois agli inizi, ancor oggi non so resistere all’insegna e mi devo fermare.

  17. novembre 10, 2008 alle 10:25

    Uhm
    Lo confesso.
    Numme piace la birra. Numme sa di molto. Mi sento giusto un po giovine se bevo una corona col limone. Poi mi stufo e arranco in cerca di qualcosa di più sostanziale.
    Ma ehm. Mi sa che di questi tempi non posso bere nè la birra nè cose sostanziali.
    eh.

  18. novembre 10, 2008 alle 11:06

    Franziskaner Weissbier …

    … my love

  19. novembre 10, 2008 alle 12:44

    zau, sei incinta!?

  20. novembre 10, 2008 alle 14:25

    Ehi! Una soddisfazione, vedere tutta questa condivisione e in qualche caso approfondimento!
    Solo per Zaub: non fare la vaga e dicci se la Colpo ci ha preso!

  21. novembre 10, 2008 alle 14:49

    MA CERTO CHE ZAUB È INCINTA!!! Colpo, ciài l’occhio lunghISSimo!!!

  22. novembre 10, 2008 alle 15:29

    🙂
    grazie bostoniano – si colpessa sono incinta!
    E ora ho messo la notizia sur blog e ci ho avuto più commenti oggi nantro po’ che quanno ho scritto de obama o polniuman e so terorizzata.
    E quarcuno che mi scrive: zau ma come pensi di organizzarti all’elementari?
    E io devo fare tutte le analisi , e incrocio le dita che tanto arrivi co tutti i diti e sano etc. Insomma io ci ho paura.
    Scusa bostoniano se ho usato questo tuo spazio per uno sfogo intimo e ot.
    Prometto che bevo il vino ecco.

  23. novembre 10, 2008 alle 16:10

    Hai voglia a ecografie, amniocentesi e rassicurazioni, Zau, quella paura lì non te la levi finchè non esce fuori e te pirzonalmente di pirzona lo ispezioni centimetro per centimetro e gli conti tutti i diti, per cui tocca rassegnarsi e conviverci 9 mesi.

  24. novembre 10, 2008 alle 16:42

    Vorrei poter dire che non concordo con Perla, ma sarebbe una pietosa bugia. Benvenuta nel mondo dei preoccupati, Zaub: è solo un altro sinonimo per “genitori” 😉

  25. novembre 10, 2008 alle 16:43

    Mai ”un altro faticoso parto” nella sua accezione fu mai così azzeccato come oggi.
    E per la Birra.
    E per Zau.

    saluti

  26. novembre 10, 2008 alle 19:32

    ZAU, anche se ti conosco solo dai commenti al blog del cusèin, sono molto contenta per voi!!:-)
    Non ti consiglio di bere spumanti e champagne perchè a me il pupo è uscito un po’ agitato..”mosso”, ecco..Wayta

  27. novembre 10, 2008 alle 20:58

    Uh grazie a tutti siete dei trupulicchi piciricchi:)
    e grazie molto a boston
    per il momento – siccome per me la modulazione è una sofferenza, e vado serena a una bottiglia a giro, non bevo alcunchè.
    L’idea di incontrare un vino bbono e fermarmi al primo bicchiere mi mette l’angoscia.

  28. novembre 10, 2008 alle 21:20

    Augurissimi per Zaub e per il/la baby-Zaub nascituro/a. 🙂
    Bye. L. HD

  29. novembre 11, 2008 alle 16:21

    Ah, risposta a Cinas fuori tempo massimo: io ne ho parlato eccome!!! 🙂

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: