Home > Uncategorized > Figurina marrone di circa un anno fa

Figurina marrone di circa un anno fa

ESSE16 ha creato su CEPPA!!! una nuova categoria chiamata "l’album delle figurine marroni", che provvede a inaugurare con questo post.

Io questa categoria nel mio album noncellò, ma non posso esimermi dal dare un mio contributo raccontando un po’ di fatti che videro protagonista l’intera famigliola, con il sottoscritto nella parte del tunnus maximus.

correva dunque l’anno scorso. Una domenica di novembre. Bostoniano aveva da poco ricevuto un invito a casa del suo capo per una festa di Natale. Compiaciutissimo dal fatto di avere un capo figo al punto che, pur essendo entrato in azienda sei mesi prima neanche, si prende la briga di invitare tutto il reparto a una festa di Natale, Bostoniano scassa i santissimi a Bostoniana che andiamoci, prendiamo del vino buono, no che non ci vado da solo, sì che devi venire pure te con Davide, che vuoi che sia un po’ di neve per terra ecc ecc ecc.

Arrivati, parcheggiata la macchina e giunti davanti all’uscio, si prova a suonare. Nulla. Si prova ad attendere. Certo che pare tutto molto calmo per essere una festa da cinquanta invitati. Un omarino esce dal portone: è il tipo del piano di sotto. "Ah non so se ci sono, fammi vedere, boh, la macchina è nel parcheggio".

Bostoniano estrae il cellulare e chiama il capo. "Pronto? Oh, salve, Bostoniano. Scusa, non sento, sono a una partita. La festa? Ma… è il mese prossimo!"

Ci ha invitati anche quest’anno, ma stavolta la data l’ho letta bene. Spero.

Advertisements
  1. utente anonimo
    novembre 18, 2008 alle 19:14

    ih, ih, ih, come Aldo, Giovanni e Giacomo nella gita a Pizzo Calabro?????

    Vipera Pignola

  2. novembre 18, 2008 alle 19:16

    se era una festa di natale quando cavolo ti sei presentato a casa sua, a novembre? tu ed esse siete troppo avanti! e non è una metafora! :-PPPP

  3. novembre 18, 2008 alle 19:22

    … devi aggiungere la categoria sul tuo blog! devi assolutamente!

  4. novembre 18, 2008 alle 19:44

    Vipera Pignola: non conosco quello sketch particolare, ma se è “come Aldo, Giovanni e Giacomo” compro a scatola chiusa
    katika: a noi giovani succede
    Expecting: nah, non posso copiargliela così sfacciatamente!

  5. novembre 18, 2008 alle 20:01

    Ma Splinder autogenera i post con i link?

    Cmq, visto che era fine novembre, potevi autoinvitarti al pranzo del Ringraziamento, no? ;p

  6. novembre 18, 2008 alle 20:04

    Kat ha ragione.
    Siamo troppo avanti!

    (Vipera, io me lo ricordo. E’ sempre fra i miei preferiti. Bos, cercalo su youtube, è lunghetto, ma merita)

  7. novembre 18, 2008 alle 20:06

    Ah, Boston, guarda che se vuoi usare il tag, per me non ci sono assolutamente problemi.

  8. novembre 18, 2008 alle 20:16

    Caspita, tutte le volte che propongo un meme non ci casca nessuno. Stavolta che in realtà non ne avevo la minima intenzione, tanto più che non l’ho inventato io, ecco che si diffonde a macchia d’olio…
    ProfA: quando metti un link a un post in un tuo post, Splendor (altro furto di proprietà intellettuale ai danni di Esse) fa automaticamente questo scherzo, sì.
    ESSE16: no, ti ringrazio ma mi sembrerebbe davvero appropriazione indebita. Grazie per averlo inventato, comunque

  9. novembre 18, 2008 alle 20:26

    Fra l’altro, il commento della ProfA rimane sempre come ultimo, mi pare.
    Misteri gaudiosi splendoriani.

    Bos, come vuoi. Se cambi idea, già sai.

  10. novembre 18, 2008 alle 20:57

    Figurina marroncina[..] Porto anche io il mio contributo a questa categoria inaugurata da Esse16, ripresa immediatamente da Bostoniano e Katika. Vi ricordate quando quattro/cinque anni fa si portavano le catenine con il nome? Quelle con il nome completo, non solo il pendente [..]

  11. novembre 19, 2008 alle 01:16

    e’ colpa loro! Gli Americani pianificano l’agenda in modo così sistematico e anticipato che per un italiano e’ semplicemente TROPPOOOO!

    palbi

  12. novembre 19, 2008 alle 06:45

    urka! non ho pensato al copyright e ho messo “figure marroni” tra i mei tags, come fosse una specie di codice tra di noi. mo’ lo cambio, va.

  13. novembre 19, 2008 alle 06:53

    Kat, vale la stessa cosa che ho detto a Boston.

  14. utente anonimo
    novembre 19, 2008 alle 07:24

    si’, si’ sono proprio loro al massimo della forma, puoi scaricare la versione completa dei loro sketch da emule. Trovi sia “I Corti” che “tel chi el telun”, durata media di ognuno: 3 ore e mezza. Ma alla fine ti fanno male le mascelle e la pancia.

    Vipera Pignola

  15. novembre 19, 2008 alle 07:32

    ahahahahahahahah…cusèin, scusa, ma la tua figurina marrone è da incorniciare!Cusèina

  16. novembre 19, 2008 alle 08:19

    uh, io ne ho di belle.
    ma mi vergogno ancora a raccontarle.

  17. novembre 19, 2008 alle 10:39

    Beh, io scambio e personeo non le riconosco. Ne avrei a iosa di queste figure marrons glacée.

  18. novembre 19, 2008 alle 10:56

    però hai dimostrato interesse… addirittura un mese prima…

  19. novembre 19, 2008 alle 14:12

    si era preso per tempo eh con gli inviti!!

  20. novembre 19, 2008 alle 16:05

    Palbi: mi piace come la metti. Sissì, è colpa loro e della loro mania di pianificare un mese e mezzo prima.
    Vipera Pignola: li vidi a suo tempo in TV, ma il pezzo su pizzo calabro mi sfugge (e anche a Youtube, dove evidentemente non ho capito come cercarlo!)
    Cusèina: vogliamo parlare del sindaco di Nazca che chiede a qualcuno se vuole “un poco mas de Pisco?” ;-P
    Cinas: ci accontentiamo di una di cui tu abbia superato l’imbarazzo, dài…
    Mint: benissimo, attendiamo con ansia che tu torni in una situazione in cui hai maggiore agio a raccontare (sappiamo che non sei reticente!)
    gattosecco: ma infatti! Che non mi si accusi di non apprezzare gli inviti
    diVerde: qua fanno TUTTI così. Sono pazzi, non c’è altra spiegazione. Pensa che negli inviti indicano l’orario di inizio E QUELLO DI FINE dei ricevimenti. Non è assurdo? “Alle sei, smammare”

  21. novembre 19, 2008 alle 16:30

    Bos, prova a cercare “Subaru baracca”.
    Vipera, scusa se mi sono intromessa. Confermi che mi ricordo bene?

  22. novembre 19, 2008 alle 17:32

    mi immagino pigrazia! quanto ti ha preso per il culo? dai, confessa.

  23. utente anonimo
    novembre 19, 2008 alle 17:49

    Esse 16, confermo “subaru baracca”; sei anche tu un’estimatrice dei 3 pazzi?

    Domenica ero in giro con una Subaru, mi vergognavo come una matta, ma, cosa più importante, ho avuto la fortuna di lavorare con Giacomino, prima che diventasse famoso. Faceva di quei numeri in ospedale da paura.

    Vipera Pignola

  24. novembre 19, 2008 alle 18:17

    Vipera, le Subaru sono delle gran macchine. Robuste, affidabili, economiche, senza fronzoli ma con una trazione 4×4 su tutti i modelli che le fa andare dappertutto. Non ne ho una solo perché non ne ho trovata una usata in condizioni decenti (il subarista se le tiene fino alla morte). Niente imbarazzi, quindi!

  25. utente anonimo
    novembre 19, 2008 alle 18:49

    …mi sento marrone!!!!!

    Vipera Pignola

  26. novembre 19, 2008 alle 18:55

    Vipera, spesso mi fanno ridere come dicevi tu fino ad avere male a pancia e mascelle.
    Ci sono poi dei pezzi “cult”, ovviamente, fra cui questo del viaggio.
    Io invece Giacomino lo trovai a fare l’animatore (a memoria, insieme a Marina) in un villaggio vacanze (quello del windsurf, per chi se lo ricorda).

  27. novembre 20, 2008 alle 08:40

    Le figure marroni da sbronza non valgono, cusèin..sennò ci potrei fare un opera in quindici tomi…:-D
    Wayta.

  28. novembre 20, 2008 alle 12:13

    oooooo… ma proprio col tuo capo nuovo di zecca???? Io non ho di queste perle nel mio passato, valgono quelle degli altri? La mia capa ad una cena di gala superchic ha mangiato le orchidee che decoravano il piatto da portata!!!!

  29. novembre 20, 2008 alle 12:33

    (io mi sono rotolata, con questa delle orchidee… :DDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDD se ne può sapere un po’ di più per favore ti prego?)
    (che potrebbe poi aprire un bel dibattito sugli agghindamenti delle cibarie)

  30. novembre 20, 2008 alle 14:19

    Cusèina: valgono, valgono. Quella di Katika è appunto una figura marrone da sbronza (poi esistono le figure marroni da stronza, e anche quelle da stronzo, ma è un altro discorso)
    federchicca: questa in effetti vale PARECCHI punti marroni.
    ESSE: apri, apri. Quando hai fatto, avvisa che veniamo su CEPPA

  31. utente anonimo
    novembre 21, 2008 alle 07:13

    Sputtanamento x sputtanamento: ero a cena dal governatore in una zona remotissima di un paese musulmano MOLTO pericoloso.
    Tutto secondo norma, gonna lunga fino ai piedi, camicia con le maniche lunghe (c’erano 48 gradi, volevo morire), avevo messo anche il velo in testa, ce l’avevo quasi fatta a non fare figure marroni, ma poi….zac portano il montone e tutti mangiamo con le mani. Poi vedo una bella ciotola dell’acqua, proprio vicino al montone e dico “carini ti fanno mangiare con le mani, ma almeno puoi lavarle”.
    Lavo le mani e mentre sono li’ che lo faccio, il mio boss mi dice “Vipera, l’acqua e’ da bere, non e’ per lavare le mani”.

    Gosh, ero proprio marronissima.

    Vipera Pignola

  32. novembre 21, 2008 alle 09:24

    a richiesta ecco ulteriori dettagli per la storia delle orchidee: la mia capa era ad una cena superchic, al suo tavolo solo persone straniere, alla luce soffusa delle candele… la mia capa si serve delle orchidee, le inizia a mangiarle ed il suo vicino le chiede in inglese : “vedo che le piacciono i fiori…” e la mia capa, che non aveva capito: “yes yes”, il signore insiste: “ma davvero le piacciono molto i fiori” e di nuovo “yes I like flowers very much”, il signore nell’inglese più basico che riusciva a concepire, si permette di far notare alla mia capa che stava mangiando le orchidee che decoravano il piatto. Allora la mia capa finalmente capisce, imbarazzata, invece di ammettere l’errore, si è inventata che davvero le piace mangiare i fiori e che hanno non so bene quale virtù nutrititiva…

  33. novembre 21, 2008 alle 15:38

    Vipera: sì, una bella sfumatura cioccolata fondente. Complimenti.
    Federchicca: un vero caporale non si arrende, nemmeno di fronte all’evidenza. Assegno a posteriori al tuo capo il premio “maschera di bronzo” per l’anno in cui il fatto è avvenuto!

  34. novembre 21, 2008 alle 16:06

    @Fede: oh, se le è proprio servite… non è che erano già nel piatto.
    Comunque davvero brava, a restare salda negli intenti!
    E grazie per gli ulteriori succosi particolari.

  35. novembre 21, 2008 alle 16:47

    Si, se le è servite, erano ciò che rimaneva dopo che gli ospiti avevano svuotato il piatto… Non so cosa ci fosse in origine sul piatto oltre ai fiori…sai, la mia capa è ossessionata dal cibo, ha costantemente paura di ingrassare anche solo un etto, le avrà scambiate per verdura insipida e scondita, la sua pietanza preferita, e si è fiondata… comunque la mia capa per me è un vero mito, è troppo fuori…

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: