Home > Uncategorized > Completiamo con prova grafica

Completiamo con prova grafica

Velocissimo post di fine anno per completare il mio post dedicato a Pazienza del giugno scorso. A suo tempo avevo citato una vignetta che mi aveva fatto sentire in particolare sintonia con Pompeo, ma senza poterla produrre. Grazie ai buoni uffici del mio mentore fumettista preferito (nonché batteriere nonché caroamico e quant’altro), sono ora in grado di pubblicare la vignetta in questione. Con mia grande soddisfazione e con auguri di buon anno a tutti.

Advertisements
  1. dicembre 30, 2008 alle 15:17

    eh, in fatto di cultura e finezza linguistica quello la metteva in culo a tutti!

  2. dicembre 30, 2008 alle 15:17

    a parte questo, TANTI AUGURI, bostonfamily!

  3. dicembre 30, 2008 alle 15:31

    sì, ce n’è di bastardi
    buon anno

  4. dicembre 30, 2008 alle 22:18

    capito niente…comunque auguri e..occhio al cellulare!!

  5. dicembre 31, 2008 alle 17:40

    buon anno e un baciotto enorme al piccolo davide!

  6. gennaio 2, 2009 alle 12:38

    ..fantastico..
    Buon anno cusèin e baci al piccolo motard!Wayta

  7. gennaio 3, 2009 alle 09:12

    Grazie Kat, ho altrettantato lì da te
    yetbutaname: un’altra razza la cui mamma è sempre incinta. Buon anno a te
    tortadimele: secondo me è perché non ti sei letta il post vecchio 😉 Comunque buon anno a te!
    arte82misia: altrettanto, baciotto trasmesso!
    Cusèina: buon anno a te e all’altro piccolo motard con la moto “statica” 😉
    amosgitai: mi prendo gli auguri ma cancello il commento. Il tuo caso è abbastanza innocuo, ma a livello di principio è spam. Ti sarei grato se in futuro evitassi.

  8. gennaio 5, 2009 alle 07:14

    Un milione di Auguri per tutti ed altrettanti baci, specialmente x uno, piccolo e con le guanciotte.
    Bye. L. HD

  9. utente anonimo
    gennaio 6, 2009 alle 09:57

    Eh, son cose…
    OT: buon 2009 (scaramanticamente minuscolo)
    Biba

  10. gennaio 7, 2009 alle 15:29

    Lemny: grazie, ricambiamo. Quello con le guanciotte manda anche qualche “caro, caro” (attenzione che a volte carezza, a volte schiaffeggia, anche se l’intenzione è sempre buona)
    Biba: beh mica tanto OT. Li ho fatti io, li han fatti tutti… 🙂 Ricambio, anche le considerazioni fra le righe che portano al minuscolo!

  11. gennaio 9, 2009 alle 17:37

    Ad Eliot bostoniano. La cibernetica avulsa dallo stagionamento agnostico, procede immancabilente, verso la chiglia oftalmica della concretizzazione goldoniana. Mentre la parabolica intraprendenza del criterio dominte e vespertino, indugia sulla sterzata contromano e multabile. Pertanto la logistica è quantomeno carente della sintassi mongolfieristica. Ciao

  12. gennaio 9, 2009 alle 18:39

    Ciao Bruno, ma questa è una supercazzola. Quello che quel bastardo dice invece è sensato (se perdi tempo a capirlo). Decrittando un libro sui sonetti di Shakespeare e ripetendolo con parole mie ci ho preso trenta a un esame

  13. gennaio 9, 2009 alle 23:33

    Guarda cosa tocca fare per prendere trenta ad un esame al giorno d’oggi.
    Bastardi.

    saluti.

  14. gennaio 10, 2009 alle 00:55

    io la sparo perché m’ha dato da pensare: il “bastardo” ha un livello ulteriore di lettura e diventa un “bastardo” di ammirazione: per Eliot, il suo metodo mitico e i molteplici piani di lettura. Una dichiarazione di intenti d’opera posta a prima tavola laddove il Pompeo fa ghignare e il Paz che si nasconde dietro fa riflettere…
    Tutto ‘sto spiegone per ribadire che era un genio.

    Ma soprattutto buon anno bostoniani, e questo al livello di lettura più sincero che esista 🙂

  15. gennaio 10, 2009 alle 06:36

    Io ti avrei dato anche la lode. Ma se non si può neanche supercazzolare un pochino, mi ritiro, “andando sempre avanti”. Puntando il dito sui problemi terrestri, per i quali, testardamente lavoro con donchisciottiana ingenuità, nonostante il continuo sbatter del cranio, sulle mulinanti pale. Etruscamente ti saluto.

  16. gennaio 10, 2009 alle 13:50

    Loading: capito, sì?
    pois: vabbè, ma NON VALE! Tu capisci persino Enrico Ghezzi quando fa Fuori Orario… 🙂 Comunque, i chiarissimi auguri sono accettati e ricambiatissimi
    Bruno: come, non è accettata la supercazzola? Certo, che sì,basta che sia giusta la direzione di scappellamento. Saluti latini e occhio alle pale che girano, sono sempre un problemone.

  17. gennaio 11, 2009 alle 22:25

    ehy di laggiuuuuu’…. c’e’ qualcuuuuunooo?!!!

  18. gennaio 12, 2009 alle 20:55

    Bostoniano
    Zanardi ha finito anche le cartine.
    vedi un po’ che poi fa’.
    🙂

  19. gennaio 12, 2009 alle 21:27

    Zaub, Exp: ancora non hanno inventato una purga efficace contro la stipsi creativa. Quando mi passa, torno!

  20. gennaio 13, 2009 alle 08:49

    AHO MA SABATO CI SI UBRIACA TUTTI?!?!? EH? EH? EH? QUANTI SO’, 26?

  21. gennaio 13, 2009 alle 15:51

    Pillow: considerando che a 35 anni ho iniziato a contare all’indietro, quasi. Quest’anno sono 27.

  22. gennaio 13, 2009 alle 16:14

    che grande paz.

  23. gennaio 13, 2009 alle 16:21

    Ciao Riley, buon anno e bentornato eh?

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: