Home > Uncategorized > No, per dire…

No, per dire…

Oggi si festeggia il Martin Luther’s King Day. Il che significa che le scuole sono chiuse, gli uffici no. Il che vuol dire che, avendo io per contratto più ferie di Pigrazia, sono qui a babysitterare il nano. Quale miglior giorno, direte voi, per cazzeggiare su Splinder inondandoci di post?

Qualunque altro, risponderò io.

(festa di compleanno andata benone, anche se solo con metà degli invitati perché è arrivata una marea di neve. Sono comparsi sul banco del buffet pasta al forno con pomodoro, provola e polpettine, pizza di scarola, brioche rustica, sfincione, gamberetti lessi da intingere in salselle varie o già conditi in ceviche con cipolla rossa e peperoncino fresco piccante, salmone affumicato, verdure crude con salselle da intingimento, piatto di olive greche, salame e formaggio, e torta di cioccolato. Alla faccia degli assenti)

Advertisements
  1. gennaio 19, 2009 alle 16:33

    apperò

  2. gennaio 19, 2009 alle 16:34

    io mi son persa meta’ del cibo, nel rincorrere le creature mannaggia…

  3. gennaio 19, 2009 alle 16:56

    che Santa Lucia vi conservi la vista

  4. gennaio 19, 2009 alle 16:59

    Posso copiare il menù per una prossima cena? È uno spettacolo…
    ps le salse per verdurine e gamberetti le hai fatte tu o le hai comperate?
    Nel primo caso, pubblicheresti qualche ricetta?
    molte grassssie, Lu

  5. gennaio 19, 2009 alle 17:38

    definire “sfincione”…

    e prendersi i miei baci di molti auguri!

  6. gennaio 19, 2009 alle 18:12

    Ma si trova la scarola là, dove stai tu?
    Antigonescetticachenoncapiscenulladiimportexport.

  7. gennaio 19, 2009 alle 18:35

    tortadimele: e mica stàmo a pettina’ le bambole!
    sullepunte: oppovera! Mica me ne ero reso conto, se no ti impedivo di rincorrere le creature!
    yetbutaname: solo la vista?
    Lublu: scherzi? Go right ahead. Le salsine erano metà comprate e metà no, ma banali: una salsa rosa (maionese, ketchup, tabasco, cognac) e la marinata per il ceviche (cipolla di Tropea tagliata finissima, peperoncini tagliati sottilissimi anche loro, sale, succo di limone, un po’ di olio).
    Pillow: grazie per baci e auguri! Lo sfincione è una cosa così: http://www.ilgiornaledelcibo.it/ricette/ricetta-scheda.asp?scheda=Sfincione+palermitano&id_ricetta=1767
    Che io peraltro, date le sarde, non mangio! Ce l’ha portato un’amica palermitana
    ProfAntigone: si trova sì! Una volta ho persino dovuto spiegare a due tizi che la guardavano con aria perplessa a che cosa potesse servire

  8. gennaio 19, 2009 alle 19:56

    Ti rigiro il “Minchia”, posso? :-). Sto sognando i gamberetti da intingere…

  9. gennaio 19, 2009 alle 21:18

    ben, l’appetito non vi manca

  10. gennaio 19, 2009 alle 22:29

    alla faccia anche dei virtualmente presenti!!!
    (avrei chiesto lumi sullo sfincione anche io che è da quando ho letto Montalbano che mi domando cosa sia)

  11. gennaio 19, 2009 alle 22:32

    Haem… dovresti mettere un avviso all’inizio di certi post… sì una cosa tipo:

    Se ne sconsiglia la lettura a chi ha ancora da cenare o pranzare.

    ^_^

    Non è il mio caso, ma altri potrebbero aver scompensi vari alla lettura ^_^

    Non ti piacciono le sarde?

    Blasfemo! 😛

    (Oh scherzo eh!)

  12. gennaio 19, 2009 alle 23:16

    gamberetti conditi in ceviche con cipolla rossa e peperoncino fresco piccante………non si fa così però!

    ora apro il frigo e mi vendico.
    auguri sant’uomo!

  13. gennaio 20, 2009 alle 08:18

    Come ha già detto Exp, direi pure alla facciaccia nostra… 🙂
    Per non smentirmi mai, mi è venuta una certa famina…

  14. gennaio 20, 2009 alle 10:02

    fameeee, solo a leggere il menu mi si è aperta una voragine nello stomaco..ma sono solo le 11 del mattino!! gulp

  15. gennaio 20, 2009 alle 10:33

    Così ho pure imparato cos’è il ceviche… mi sa di molto buono. grazie

  16. gennaio 20, 2009 alle 14:21

    Uh
    Che è lo sfincione?

  17. gennaio 20, 2009 alle 16:09

    Salvietta: rigira pure, ma non vi leghiamo le scarpe
    yetbutaname: le cavallette! Nun ce volevo crede!
    Expecting: ma no! Non mi permetterei mai di mangiare qualcosa ALLA FACCIA degli assenti giustificati come voi!
    Volare: C’è sarda e sarda. La Canalis ha il suo perché, mentre non mi sono mai piaciute Pamela Prati (nonostante porti l’età in maniera invidiabile) né Valeria Marini (no comment).
    Giapatoi: l’importante in questi casi è avere sempre in frigo l’arma giusta per la vendetta 🙂
    Esse: come già risposto a Expecting, non mi permetterei mai
    DiVerde: capita anche a me quando postate voi in Italia!
    Lublu: però la morte sua in realtà non sono i gamberetti cotti ma il pesce crudo, che deve cuocersi leggermente nel limone. Credo che nasca con pesce molto semplice (acciughe e pesce azzurro), ma viene di sicuro benone con spigola e altri pesci a carne bianca. E pezzetti di gambero, sempre crudi (ma non a tutti piacciono). Il trucco, credo, è dosare il tempo di marinatura in modo che il pesce non stracuocia.
    Zaub: lo sfincione è quella cosa di cui ho fornito un link descrittivo al commento 7, nella risposta per Pillow! 😉

  18. gennaio 20, 2009 alle 17:10

    Lo sfincione me lo sogno la notte,la mia zietta tutti gli anni me lo preparare quando “scendo” l’estate,è una cosa indescrivibile,anche io non sono un’amante delle sarde ma mescolate con tutto quel popò di roba “mi li manciu” 🙂

  19. gennaio 20, 2009 alle 17:17

    laRosi: quindi hai un lato siculo? Buonissimo per te, invidio la scusa per andare in Sicilia regolarmente!

  20. gennaio 20, 2009 alle 17:31

    diciamo che ho tutte e due i lati siculi,la toscana mi ha adottata a 13 anni,ma scendo sempre volentieri 🙂

  21. gennaio 20, 2009 alle 18:06

    Guarda, non mi posso lamentare né di Roma né di Napoli. Ma certo che, con Sicilia e Toscana, ti sei presa gli altri due posti del mio cuore (e per giunta quelli scelti, non quelli assegnati dal destino)

  22. gennaio 20, 2009 alle 18:28

    boston, ritieniti assunto per una bella consulenza per le prossime cene a casa mia.

  23. gennaio 20, 2009 alle 22:56

    mister boston! grazie del commento diretto allora ahah!

    secondo me la religione in sè è una pericolosa sospensione di massa del pensiero razionale, per quanto siano meravigliosi gli intenti iniziali, si basa su un meccanismo che può portare molto facilmente a infauste degenerazioni. non penso di sapermi esprimere molto bene in un breve commento, ma più o meno mi ritrovo in questa affermazione: mi piace una persona spirituale, mi fa paura una persona religiosa.

  24. gennaio 20, 2009 alle 23:00

    Lo sfincione parrebbe essere la prova ontologica dell’esistenza di Dio.
    Io ci ho un lato siculo, e lo onoro quando posso. E secondo me da quelle parti si magna in maniera divinerrima.
    Sono proprio le cose ecco.
    Cioè mo io posso pure fallo lo sfincione.
    Ma cazzarola l’olio siciliano!
    E i pommidori siciliani!
    E…
    vabbè vado.

  25. gennaio 21, 2009 alle 08:23

    Eh, no…non si fa!Mi hai fatto sbausciare tutta la tastiera del pc.Ti posterò delle ricettine di “causa ai gamberetti e avocado” visto che ti piace il genere Ceviche.Baci dal lazzaretto Reggiano, qui sono tutti impestati e io resisto a colpi di propoli-
    Cusèina

  26. gennaio 21, 2009 alle 13:02

    Io tra gennaio e marzo sono incapace di intendere e volere, che sto producendo un pezzo teatrale. Perché allora tutta la sacra famiglia festeggia compleanni in quel periodo? E io non ho cucina per ancora un paio di mesi? Intendo dire che se mi mandi un paio di pacchetti di avanzi, fai opera di carità cristiana e impari a far rosicare il prossimo.

  27. gennaio 21, 2009 alle 15:32

    Mammamsterdam: mi è rimasta giusto una porzione di pasta dalla seconda teglia. Mando?
    LaCusèina: pensa che ci stavo proprio lavorando, a ricette che contemplino l’avocado. Il problema è che a Pigrazia l’avocado piace non molto, perciò il grant di ricerca è limitato. Quindi, sarò felice di adottare ricettine altrui, visto che vengono da fonte sicura.

  28. gennaio 21, 2009 alle 20:22

    mmm… posso contribuire io al grant sull’avocado? almeno fino a quest’estate?

  29. gennaio 21, 2009 alle 20:47

    Beh, certo. Il fatto che ti unisca anche tu ci consentirà di fare lobby e, come spesso accade, sono sicuro che Pigrazia alla fine dirà “ma è BUONO!”

  30. gennaio 21, 2009 alle 22:35

    Letta risposta sulle sarde… a momenti cado dalla sedia dalle risate!

    Ma dillo che leggerti è un rischio per la salute!
    ^_^

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: