Home > Uncategorized > Strane considerazioni

Strane considerazioni

A volte, i miei processi logici seguono strade che mi lasciano interdetto.

Leggo questa notizia.

Possibile che quel che mi fa venire in mente è che, al di là di tutte le considerazioni di ordine morale, questo Ketty deve avere un paio di palle così perché essere gayo e travestito e, nonostante ciò, fare quella carriera in un ambiente ferocemente sessista, machista e omofobico come la Camorra è un’impresa in sé degna di nota?

Annunci
  1. febbraio 12, 2009 alle 14:47

    ho pensato la stessa cosa… tempi moderni…

  2. febbraio 12, 2009 alle 14:57

    Ha un pelo sullo stomaco mica da poco, ce l’ha anche dentro allo stomaco

  3. febbraio 12, 2009 alle 14:59

    gattosecco: great minds think alike
    ziacris: deve avercelo fatto migrare dall’esterno…

  4. febbraio 12, 2009 alle 15:16

    l’evoluzione culturale dilaga

  5. febbraio 12, 2009 alle 15:35

    YBAN: vero? Come l’elezione di Obama, cose impensabili solo qualche anno fa

  6. febbraio 12, 2009 alle 17:51

    E’ perché ha un grilletto molto lungo.
    (Dio mio, questa era grevissima, pardon)

  7. febbraio 12, 2009 alle 18:10

    Già, dev’essere per quello

  8. utente anonimo
    febbraio 13, 2009 alle 07:58

    vabbè, almeno ora so che non sono l’unica che l’ha pensato…

  9. febbraio 13, 2009 alle 09:52

    non l’avevo vista qsta notizia. Dici che è un segno di modernità avere un trans a capo di un gruppo camorristico? a me fa ancor più rabbia. con tutta la difficoltà che deve avere avuto nella vita x esternare quello che è, poi perchè resti in quegli ambienti?

  10. febbraio 13, 2009 alle 10:41

    Guarda…devo dirti che anche a me è venuto lo stesso pensiero, appena sentita la notizia per radio…

  11. febbraio 13, 2009 alle 12:07

    Io ho pensato la stessa cosa.
    Però pare che non sia così “moderna”, almeno stando ad un paio di commenti lasciati in calce all’articolo che citi.
    Per me era una novità assoluta.

  12. febbraio 13, 2009 alle 13:10

    siamo al cospetto di una vera e propria icona.
    per me ovunque riesca un rappresentante di una categoria svantaggiata, è sempre festa.

    sono matta? sticazzi.

  13. febbraio 13, 2009 alle 14:30

    wannabitch, federchicca: mi consola vedere che neanche io
    diverde, Esse: no, non è un segno di modernità, è solo un segno di valore assoluto di palle della persona (perché il valore relativo è ovviamente negativo, ma quello assoluto ha una certa sua grandezza). Come dice diverde, modernità sarebbe stata altro

  14. febbraio 13, 2009 alle 15:25

    “no, non è un segno di modernità, è solo un segno di valore assoluto di palle della persona (perché il valore relativo è ovviamente negativo, ma quello assoluto ha una certa sua grandezza). Come dice diverde, modernità sarebbe stata altro” …e non posso aggiungere altro, temo…

  15. febbraio 13, 2009 alle 15:37

    Pillow: ti si vuole bene anche per questo
    Delfyna: sono stato così conclusivo?

  16. febbraio 13, 2009 alle 17:09

    Scusa, forse mi sono in parte spiegata male o non ho proprio capito, ancora più probabile.
    Intendevo che nei commenti lasciati sotto l’articolo linkato, fanno riferimento ad un libro dell’800 “usi e costumi della camorra” che già ne parlava, quindi pare che l’ambiente non sia così sessista ed omofobico. Au contraire.
    Ecco l’uso dell’aggettivo “moderno”.
    Poi, ribadisco, per me è stata una novità saperlo. 🙂

  17. febbraio 13, 2009 alle 17:57

    Esse: mi sembra che il commentatore, per amor di polemica e farci il fico, stia dicendo “Beh? Che c’è di strano? I femminielli ci sono sempre stati”. Verissimo. Ma leggiti “Gomorra” e vedi come di solito vengono trattati nell’ambiente. La novità qui è che uno di questi arriva a una posizione gerarchica elevata in un ambiente che, in linea teorica, lo avrebbe tendenzialmente relegato a trastullo e fonte di introito.

  18. febbraio 13, 2009 alle 17:58

    In altre parole: mi pare che quel commentatore non abbia visto o voluto vedere la vera cosa notevole della notizia.

  19. febbraio 14, 2009 alle 08:50

    bostoniano, si. perchè se aggiungessi altro non farei che ripetere, anche se con altre parole, ciò che hai detto già tu. e a volte è meglio limitarle, le parole. se ne dicono già così tante, a sproposito (non qui, sia chiaro…)

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: