Home > Uncategorized > Perseverare diabolicum

Perseverare diabolicum

Se una sera ti finisce l’acqua nella pentola a pressione mentre stai cuocendo l’agnello stufato, datti del coglione e non pensarci più.
Se la sera immediatamente successiva ti finisce l’acqua nella pentola a pressione mentre stai cucinando i ceci, inizia a preoccuparti.

Annunci
  1. marzo 20, 2009 alle 18:25

    Metterci più acqua?
    :o)

  2. marzo 20, 2009 alle 18:29

    vabbe’. diamo un paio di giorni di tregua alla pentola a pressione, direi.

  3. marzo 20, 2009 alle 18:30

    Guarda, per l’agnello ne convengo, ma per i ceci ce n’era abbastanza. Tanta, che ha zampillato allegramente dalla valvola per i primi cinque minuti di pressione. Temo che la soluzione in questo caso fosse non solo più acqua, ma usare la pentola più grande

  4. marzo 20, 2009 alle 18:40

    torna alle buone vecchie pignatte, altro che pentola a pressione!

  5. marzo 20, 2009 alle 18:44

    l’importante è accorgersene prima che tutto sappia di strinato

  6. marzo 20, 2009 alle 19:07

    sullepunte: ecco, mi sa che serve una pausa alle pentole in generale
    expecting: ma quando ho due-tre ore di tempo le uso sempre! È che, se parti con uno stufato alle dieci di sera e vuoi garantirti qualche ora di sonno, non hai molte alternative all’usare le armi pesanti…
    YBAN: ecco, NON me ne sono accorto in tempo. L’agnello è stato più o meno recuperato, i ceci non c’è stato verso

  7. marzo 20, 2009 alle 19:36

    yeeee!!!!!!!! (non fraintendermi ADORO quando cucini, ma mi serviva appunto una scusa…)

    allora vi devo portare al malese 😉

  8. marzo 20, 2009 alle 19:43

    Al malese? Credevo che mi volessi bene…

  9. marzo 20, 2009 alle 20:01

    eddai, mica devi prendere la casserole di pesce!

    va be’.
    come non detto.
    ci andiamo con pigrazia e dado la prossima volta che hai le prove.

    pero’ uffa.

  10. marzo 20, 2009 alle 20:29

    l’agnello in pentola a pressione richiede molta attenzione.
    per i ceci è strano.

  11. marzo 20, 2009 alle 21:04

    Ma eri proprio un mod di quelli seri, con le giacchine e il giaccone verde? Prendevi le anfetamine e andavi a Brighton a spaccare la faccia ai rockers? (o a ostia, che ne so. Perché sei romano, vero?)
    E, tu che sai, i mod portavano la cravatta? No, perché ieri con Pois ne discutevamo.

    (lo so che sono off-topic, ma non ci capisco di pentole a pressione, l’agnello mi fa orrore – morto, vivo è ok – e soprattutto mi ha incuriosito questa cosa dei mod)

  12. marzo 20, 2009 alle 22:15

    sullepunte: sai che, più vivo fuori, meno mi attrae l’etnico. E poi, spesso, non servono neanche da bere. Sì, l’acqua la servono, ma a che serve? Ho il tovagliolo…
    cinas: la prossima volta uso la pentola grande, così metto un’esagerazione d’acqua e non se ne parli più
    ViperaVenerea: sì, proprio di quelli seri, anche se giacche e parka sono solo una delle innumerevoli mise possibili. Cravatta (rigorosamente stretta, modello anni Sessanta), optional. Un must con giacca e camicia, ma non se sotto la giacca porti la Fred Perry o se la camicia ce l’hai sotto un golf. Accettabile col cardigan. Se ve lo state chiedendo, la risposta è sì: conoscevo anche alcuni di quei tipi che bazzicavano piazza Statuto, compresi perlappunto gli Statuto. E devo aver suonato a Torino un paio di volte.

  13. marzo 20, 2009 alle 22:59

    Ma che roba! Deve essere complicatissimo fare il mod a tempo pieno.

  14. marzo 20, 2009 alle 23:19

    Il problema è che nella pentola a pressione più di un certo livello d’acqua non puoi metterla perché spotazza; aprirla a metà cottura è uno sbattimento che annulla il vantaggio di usare la P.A.P.. L’unica è comprarla più grande per le stesse porzioni, ma bisogna farci la mano in anni di cotture. Persevera, direi.

  15. marzo 21, 2009 alle 01:49

    ViperaVenerea: ma no! Sei talmente ottenebrato dalla fissa che ti pare una figata e ti viene tutto naturale
    Mammamsterdam: il fatto è che improvvisamente avevo deciso di essere diventato un esperto. Sono questi i momenti in cui gli dei superni decidono che la tua boria va punita

  16. marzo 21, 2009 alle 08:19

    Dovrei averne due, da qualche parte. Una è nuova nuova, se vuoi te la spedisco.
    A me terrorizza. L’ho usata solo una volta e quando dovevo fare qualcosa tipo aprire la valvola o abbassare il fornello entravo in cucina gattoni e alzavo solo il braccio per arrivare ai fornelli.
    Temo di soffrire di pentolaapressionefobia.

  17. marzo 30, 2009 alle 11:31

    io ci ho fatto l’abitudine, fino a che non la farò saltare in aria, non mi preoccupo

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: