Home > Uncategorized > Lettera

Lettera

Ciao a tutti.

Dunque… in seguito ad alcuni episodi verificatisi durante gli altrimenti fin troppo calmi mesi scorsi e alcune conversazioni che abbiamo avuto nelle scorse settimane, è capitato che il bassista e io ci siamo sentiti e abbiamo discusso le aspettative e i desideri che abbiamo nei riguardi della band.
E ci siamo resi conto che un anno fa eravamo molto più vicini di ora a dove vorremmo essere. Eravamo partiti con un piano, che era "un concerto al mese, una prova fra concerti, ed eravamo disposti ad accettare una occasionale guidata un po’ lunga per suonare in un locale dove valesse la pena. Non ci saremmo dannati l’anima per suonare più di una volta al mese ma nemmeno avremmo rifiutato concerti.
Ora, non è importante come si sia arrivati a questo punto, ma l’attuale stato di cose è che abbiamo rifiutato qualcosa come 6 concerti, mettersi d’accordo per provare è un problema e poniamo ogni sorta di condizioni. E abbiamo deciso che questo non ci soddisfa.

Quanto sopra ci porta a questo messaggio, inviato da me puramente perché così concordato ma che di fatto ricapitola il pensiero di entrambi: chi ci sta a continuare perseguendo quello che vorremmo fare è il benvenuto a rimanere. Ma se per caso quello che stiamo chiedendo è troppo, vi chiediamo di dirlo chiaramente. Nessun problema di ordine personale: chi non dovesse desiderare continuare sarà sempre considerato l’ottima persona e l’eccezionale musicista che abbiamo imparato a conoscere, e le sue motivazioni assolutamente comprese e rispettate: solo, abbiamo chiaramente obiettivi differenti, il che ci impedisce di continuare assieme.

Prima di decidere se venerdì ci saranno o meno delle prove, per favore, pensateci su e fateci sapere se intendete proseguire nei termini del piano originale: un concerto al mese, una prova fra concerti, occasionalmente qualche prova in più per studiare nuovi pezzi, di tanto in tanto un concerto in posti più lontani.

Saluti
Bostoniano & Bassista

________________________________

E speriamo che qualche coscienza si scuota se no, per dirla col Mint, "That’s all, folks".

Annunci
  1. giugno 15, 2009 alle 18:32

    bè, non so, io al massimo posso fare l’autista e la body guard.

  2. giugno 15, 2009 alle 18:45

    Cinas: se accetti anche di sollevare un po’ di pesi (amplificatori, batteria, altri pezzi dell’attrezzatura), ritieniti considerato molto seriamente

  3. giugno 15, 2009 alle 19:23

    ah, i lavori di forza bruta sono una mia specialità.
    certo, bisogna nutrirmi e dissetarmi.

  4. giugno 15, 2009 alle 19:25

    E dov’è il problema? Hai pure detto che la birra locale ti è piaciuta molto…

  5. giugno 16, 2009 alle 06:11

    ecco, mangio e bevo molto, come dire.

  6. giugno 16, 2009 alle 14:10

    Capisco… l’ospite ideale per quella volta che fai una cena ma un problema da nutrire in permanenza, eh?

  7. giugno 16, 2009 alle 18:23

    insomma, con 2 litri di buona birra e una buona cena ce la caviamo.

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: