Home > Uncategorized > In che mani è il mondo

In che mani è il mondo

Squillo di cellulare. Sul display appare la scritta "Unknown". Segue dialogo (tradotto dall’inglese).

chiamato: pronto?

chiamante: (mormorio incomprensibile) volevo sapere (mormorio incomprensibile) con chi posso parlare (mormorio incomprensibile) rispondere a un sondaggio

chiamato: Scusi? Non capisco…

chiamante: (mormorio incomprensibile) volevo sapere (mormorio incomprensibile) con chi posso parlare (mormorio incomprensibile) rispondere a un sondaggio

chiamato: Non capisco… vuole che risponda a un sondaggio IO o deve rispondere LEI? È sicura di aver chiamato il numero giusto? Potrei non essere la persona che cerca…

chiamante: Non è (mormorio incomprensibile)?

chiamato: No, è un cellulare privato

chiamante: Scusi

chiamato: Si figuri (click)

Tre secondi dopo, squillo di cellulare. Sul display appare la scritta "Unknown". Segue dialogo (in italiano).

chiamato (in inglese) PRONTO???

chiamante: Ha ha ha ha ha!!! Scusa!!! Sono io! Ma non mi avevi riconosciuta? Neanche io! Cioè, io ho fatto ‘sto numero perché dovevo parlare con delle persone per un sondaggio per una ricerca che stiamo facendo, poi abbiamo chiuso e mi sono detta "Ma chi cavolo ho chiamato?" Vado a vedere, eri te!

chiamato: Ma tu pensa che storia! Ma perché mi esci "sconosciuto"?

chiamante: Perché chiamavo da Skype. Ti richiamo più tardi dal cellulare normale

chiamato: OK, ciao

I protagonisti: chiamato, Bostoniano. Laureato, impiegato di concetto con funzioni di quadro, blogger, saccente, con pretese di intellettualità e atteggiamenti da maitre a penser. Chiamante, sorella di Bostoniano. Laureata, con master, al primo anno di PhD ad Harvard, avviata alla carriera accademica. Direi che siamo a posto…

  1. settembre 11, 2009 alle 22:45

    Scusa Boston, ma vista la descrizione mi immagino voi due,infanti,che per litigare vi scambiate insulti come: ” Sei più brutto di Kierkegard !” ” E tu sei più noiosa di un poemetto di Worthsword!” “Non osare Boston, altrimenti ti tiro dietro tutta la Treccani, comprese le tavole allegate!”.
    una cosa cos’ì imsomma.!;0)

  2. settembre 12, 2009 alle 07:12

    Pensavo fosse un perditempo in vena di supercazzola…
    :DD

  3. settembre 12, 2009 alle 14:18

    pensa se fosssero stati due sfigati qualunque….

  4. settembre 12, 2009 alle 21:14

    Ah, che tempi, nemmeno Harvard è più quella di una volta, signora mia.

  5. settembre 13, 2009 alle 01:17

    Giap: LOL! In realtà, io faccio battute del genere solo se le ho sentite dire da qualcun altro – in fondo, sono troppo zappa per concepirle da solo – e mia sorella non è proprio tipo da farle. Ma soprattutto, i 14 (!) anni di differenza non hanno consentito grosse litigate infantili
    ESSE: anche io, inizialmente
    tortadimele: secondo me, si riconoscevano. Per essere così storditi, tocca aver fatto studi appositi
    Vip: infatti, ormai prendono proprio tutti. Persino gente che non è in grado di riconoscere il fratello al telefono. Secondo me, prenderebbero pure me.

  6. settembre 13, 2009 alle 20:56

    fantastici!!!!! da adottare!!! ahahahahah

  7. settembre 15, 2009 alle 16:27

    caspiterina, che famiglia di cervelloni!
    mi fate quasi soggezione, dico sul serio.

  8. settembre 15, 2009 alle 16:54

    Delfyna: due svaniti in casa servono sempre
    Kat: decerebrati, vorrai dire…

  9. settembre 18, 2009 alle 09:31

    Ah, Skype. Quando vuoi chiamare e non c’hai spicci sul cellulare è una manna.

    Se sei il chiamante.

  10. settembre 18, 2009 alle 20:27

    fantastico, ma poi nella chiamata successiva si è capito qualcosa?

  11. settembre 18, 2009 alle 21:30

    Frank: io non lo amo affatto. L’audio fa schifo, sembra di stare su una montagna con un GSM e il livello di copertura del 1992.
    Valewanda: quel giorno non c’è stata una chiamata successiva, con la surellèn non siamo nuovi a buche reciproche. Prima o poi mi farò spiegare.

  12. settembre 21, 2009 alle 11:09

    direi che uno di voi due potrebbe avviarsi alla carriera politica in patria..😀

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: