Home > Uncategorized > Pietre miliari…

Pietre miliari…

Seduto nella vasca
emetto certe bolle che, salendo a galla,
mi corron sulla schiena fàndomi felice
giunte in superficie non mi piaccion più

La citazione (i soliti Elio e le Storie tese) per sottolineare il fatto che Davide ha scoperto le meraviglie dell’idromassaggio endogeno, seguendo lo spaventoso borborigma e susseguente affioramento di bolle con un radioso sorriso e un ilare urletto

  1. ottobre 23, 2009 alle 05:25

    un giorno davide leggerà il tuo blog e arrossendo come un fiore di ibisco urlerà "eh, ma papà, checcazzo, dovevi scrivere proprio TUTTO?!"
    😀

    Rita

  2. ottobre 23, 2009 alle 07:39

     quel bambino ti dà troppa confidenza

  3. ottobre 23, 2009 alle 07:56

    Pensa quando scoprirà anche le altre "gioie" nelle canzoni di Elio!

  4. ottobre 23, 2009 alle 08:19

    Credo che queste siano le gioie di essere genitore.

  5. ottobre 23, 2009 alle 10:26

    Numerosi studi affermano che le solfatare sono un toccasana per la salute fisica e psichica.
    Davide c’ha capito tutto.

  6. ottobre 23, 2009 alle 11:31

    Eeeehhhh, son cose!
    :DDDD

  7. ottobre 23, 2009 alle 15:55

    il nanetto e’ un mito!!!

  8. ottobre 23, 2009 alle 20:29

    Rita: un giorno Davide leggerà il mio blog e chiederà la macchina nuova per non aprirne uno lui
    YBAN: vero? Chissà che cosa si crede…
    Alkanette: di questo passo, ci vorrà pochissimo
    Mint: so’ soddisfazioni, eh?
    Salvietta: perché, vogliamo sminuire l’effetto rilassante dell’idromassaggio?
    ESSE: le ho sentite chiamare in vari modi, ma "cose" ancora no
    Mela: dovevi vedere che faccia che ha fatto

  9. ottobre 23, 2009 alle 20:47

    Nella vasca a Siracusa senza chiedere mai scusa, le faceva Archimede sollevando un solo piede e gridando "Gente all’erta: anche questa è una scoperta!"
    (Mi pare che faccia proprio al caso di Davide… ^_^)

    (Ah, non è farina del mio sacco!)

  10. ottobre 23, 2009 alle 20:51

    Minchia Xan, ora spiegaci che percorsi ti hanno portata a quella pagina…

  11. ottobre 23, 2009 alle 20:54

    Ti aspetterai mica che io sveli i miei trucchi, vero?
    :o)

    (Fidati, è meglio non sapere…)

  12. ottobre 23, 2009 alle 20:59

    OK, interrogherò Sullepunte, magari lei sa

  13. ottobre 23, 2009 alle 21:38

    "Una poltrona per due" docet

  14. ottobre 23, 2009 alle 22:03

    Ziacris🙂

  15. ottobre 24, 2009 alle 07:38

    Il nano malefico, dopo una lunga stagione di docce, ha riscoperto il bagnetto e mi sa che non tarderà a fare gli stessi esperimenti di Archimede:-)))
    E bravo Daviduzzo…

  16. ottobre 24, 2009 alle 07:40

    il commento precedente ero sempre io, la cuginazza tua, ma come al solito, complice un alzheimer precoce, mi dimentico sempre di identificarmi…baci Lacusèina.

  17. ottobre 24, 2009 alle 14:19

    Secondo me il paparino (stavo per scrivere papi, perdono) ha tutta una documentazione audio e video di siffatti tenerissimi momenti…🙂

  18. ottobre 24, 2009 alle 19:42

    LaCusèina: ci sarebbe da organizzare una gara. Anche del nostro Alzheimer.
    Winter: macché, Pigrazia e io siamo la coppia più iconograficamente irresponsabile del pianeta. Tutto ciò che esiste è quel che scrivo qui. Piuttosto: ma ti sei sentita The Obvious Song o ancora hai paura a seguire il link?

  19. ottobre 25, 2009 alle 12:58

    mio padre quando qualcuno indulge, dice sempre "Ai tempi di Troia si chiamavan sospiri" e poi ride. Ancora oggi dopo 31 anni non l’ho capita !
    Cmq concordo, son soddisfazioni🙂

    palbi

  20. ottobre 26, 2009 alle 15:00

    Palbi: non l’ho mai capita neanche io, un mio amico ne ripeteva sempre la variante "questi ai tempi dei porci erano sospiri"

  21. ottobre 26, 2009 alle 15:38

    A Napoli c’e’ tutta una letteratura  anche abbastanza volgaruccia in proposito, se siete puritani non cliccate sul link.

  22. ottobre 26, 2009 alle 19:25

    Ah questa e’ interessante! Sei sicuro che non dicesse Proci? Almeno così ci sarebbe un minimo di filo logico in questa misteriosa espressione :-O

    palbi

  23. ottobre 26, 2009 alle 19:56

    Dora: grazie, approfondirò!
    Palbi: no, troppo acculturato per il tipo

  24. ottobre 27, 2009 alle 17:28

    quant’è fico!
    Brevettato,economico, ecologico, funzionale!


    (secondo te s’è capito che ancora alla mia tenera età mi faccio l’idro alla stessa maniera?)

  25. ottobre 27, 2009 alle 18:57

    Pillow: prima forse no, ma ora di sicuro nessuno ha più dubbi!

  26. novembre 25, 2009 alle 22:02

    enrico è l’unico che si tira su in piedi e scoreggia fuori dall’acqua?

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: