Home > Uncategorized > Ma… ma…

Ma… ma…

Su Repubblica, c’è un servizio fotografico su Heidi Klum e Seal che si baciano alla cerimonia dei Grammy Awards, e fin qui normalissimo gossip – avrà anche un suo target.

Però, provate a passare il mouse sul link che ho pubblicato e leggere l’URL. O andare fino all’articolo e leggere l’URL dalla barra degli indirizzi. O ancora, fatemi fare il generoso, ve lo pubblico io:

http://www.repubblica.it/persone/2010/02/01/foto/heidi_e_seal_il_bacio_tra_la_bella_e_la_bestia-2151564/1/

Che è ‘sta storia? "La bella e la bestia"? Caro il mio webmaster di Repubblica, che è ‘sta botta di razzismo di scuola leghista? Porca miseria, ma l’Italia è davvero arrivata al punto che persino per uno che lavora per il più diffuso quotidiano di area progressista deve proprio essere uno sforzo cosciente, mantenere un certo stile? Che se si distrae, il vedere la bionda col negher va a scavare nel suo inconscio?

  1. febbraio 1, 2010 alle 17:09

    L’url in effetti è di cattivo gusto, non credo però dipenda dal colore della pelle, quanto piuttosto dal fatto che, come si dice da ‘ste parti, figo xè n’altra roba!

  2. febbraio 1, 2010 alle 17:39

     ma… ma… mi sembri esagerato
    che male c’è se due si baciano? se non dà fastidio a loro, essere fotografati
    ciao

  3. febbraio 1, 2010 alle 18:17

    Concordo con la Xan: se lui fosse stato Denzel Washington magari l’avrebbero titolato diversamente.

  4. febbraio 1, 2010 alle 18:26

    Xan: i gusti sono gusti. Pigrazia ha definito Seal "un pezzo d’uomo" – e in effetti il fisico non si discute. Considera poi che la Klum si è messa con lui dopo essersi lasciata con quell’adone di… Flavio Briatore!!!
    YBAN: ma certo che non c’è niente di male se due si baciano. Trovo peggio definire Seal "la bestia" perché o sei razzista o sei scemo e in più passi da razzista
    Perla: non me li fa salire di un’ette nella mia stima

  5. febbraio 1, 2010 alle 19:01

    mm… sai che ho letto qlc di molto simile ieri mentre fingevo di lavorare? non mi riesce di ritrovarlo ma io repubblica non la guardo neanche quando veramente devo liberare lo stomaco. quindi direi che l’idea e’ riciclata, mo’ mi ci impegno altri 5 minuti e vedo se riesco a corroborare le affermazion icon un a prova concreta

  6. febbraio 1, 2010 alle 19:08

     ah, non avevo letto le didascalie

  7. febbraio 1, 2010 alle 20:01

    Ma ehm
    ma uhm
    ma scusate. Io so maritata e vabbè, ma a me me pare che Seal meriti diversi pensieri impuri ecco. Quoto pigrazia.

  8. febbraio 1, 2010 alle 20:45

    non so se dipenda dal colore…fisico a parte, brutto è brutto (scusa eh, ma sei molto meglio tu, magari meno muscoloso, ecco…!). Detto questo, a prescindere, ma anche il fatto che una figa stia con uno brutto (secondo me) deve proprio essere degno di una notizia su un quotidiano?????

  9. febbraio 1, 2010 alle 20:57

    Tortadimele: boh, io di uomini non ne capisco granché, ma mi pare di aver capito che per le donne non è necessariamente l’estetica "pura" o "canonica" che definisce il bell’uomo. Su Seal sono un po’ parziale, primo perché ha un cristo di voce e ha azzeccato alcune canzoni molto belle (quindi è un artista di valore, che gli dà dei punti in più), secondo perché so che la pelle così mal messa è dovuta a una malattia d’infanzia – e non avere cercato di farci nulla è prova di carattere e sicurezza in se stesso (altra cosa che secondo me a un uomo dà punti in più). Che poi questa notizia sia o meno degna di un quotidiano, boh, la cosa mi turba un po’ meno. Credo che sul cartaceo sia dove merita di essere – in fondo, fra le curiosità – ma la versione online mescola fatti e cazzate in maniera molto più disparata, e questo è un fatto noto e condiviso con altri siti di quotidiani anche autorevoli.

  10. febbraio 1, 2010 alle 21:39

    no vabbe’, se siamo davvero sulla questione estetica la cosa e’ personale. io c’ho una certa inclinazione per l’armadio a sei ante pelatino se poi e’ anche di colore sragiono abbastanza quindi non mi pare cosi’ incomprensibile la scelta della fanciulla. ma appunto, mi pareva che qui si fosse sul "bestia" e il termine francamente e’ di cattivo gusto.
    btw, fonte non pervenuta nella mia browsing history, quindi potrei aver lasciato scritto una fregnaccia. (una di piu’, s’intende)

  11. febbraio 1, 2010 alle 22:29

    porto un contributo di valore alla conversazione!
    Heidi in passato era stata sulle copertine dei magazine americani perche’ in un talk show si era riferita al marito come a una bestia
    …con riferimento a uno specifico particolare anatomico

    palbi 

  12. febbraio 2, 2010 alle 00:39

    Sullepunte: non sapevo di questa predilezione, credevo rientrasse semplicemente nei gusti! Vedi quante se ne scoprono dal blog che di persona non ci si dicono…
    Palbi: contributo fondamentale! Direi che taglia la testa (e non altro) al toro.

  13. febbraio 2, 2010 alle 08:22

    "La bellezza non è tutto ma a volte aiuta. Per i maligni, i personaggi di questa galleria, sono un po’ come la bella e la bestia (in senso dinematografico). Di certo che l’avvenenza della modella contrasta non poco con quella "dell’affascinante" marito."
    No, vabè.
    Non bastava fermarsi all’url leghista.
    Ci voleva, giustamente, il commento.
    Vabè……che altro aggiungere se non un sospiro di rassegnata malinconia?!

  14. febbraio 2, 2010 alle 13:49

    splinder e’ un po’ massone e per mandarti un messaggio attraverso il "contattami" mi chiede di registrarmi. Cattivo Splinder!
    Ti ho scritto una mail all’indirizzo gmail che dai qui sulla sinistra per segnalare se qualcuno cita il tuo blog
    Se non ti arriva niente vai sul mio e sulla destra dovresti vedere un bottone con scritto kontactr (bravo kontactr!) e ti si apre un form

    A presto !

    palbi

  15. febbraio 2, 2010 alle 16:10

    Ma perche’ si sono mai riferiti a Silvio e Veronica come la bella e la bestia? eppure tra Silvio e Seal io preferirei mille volte Seal, almeno ha il fusto e non il fustino………ed e’ giovane! Silvio e’ un vecchio incartapecorito calvo col parrucchino rosseggiante, cerone e plastica fossilizzata!!!!!    E Sgarbi? Ma l’avete guardato bene a Sgarbi? Altro che bestia! le bestie si offendono se lo chiamate bestia! quello e’ brutto davvero, ma col cuore e col cervello! Eppure le sue donne sono belle di tutto rispetto ma nessuno l’ha mai messo tra le curiosita’ del giornale.
    Boh!

  16. febbraio 2, 2010 alle 16:52

    Delfyna: forse un mail flooding piuttosto seccato. No, perché se Repubblica è così pronta a guardare pagliuzze del genere nell’occhio del fratello, non può permettersi di girare con simili travi nel proprio culo. Fossi il direttore, cadrebbe qualche testa (e non sarebbe un gran danno, che là sopra una testa non c’è mai stata)
    Palbi: trovato, grazie!
    Dora: anzi, Sgarbi ha piantato un casino perché lo pubblicassero nudo in copertina quando ha visto che lo aveva fatto anche Luciano Benetton! Quanto al perché non dicessero niente su Silvio e Veronica, il dubbio che sia perché Silvio non è abbronzato quanto Seal sussiste.

  17. febbraio 2, 2010 alle 17:23

    Mah… non so nemmeno come commentarla una frase così, anzi direi che la bestia è proprio il giornalista, nello specifico, sciacallo…

  18. febbraio 2, 2010 alle 17:53

    L’invidia sì che è una bestia e più che bella è proprio brutta, lascia pure che il webmaster se la goda a scrivere didascalie cretine ne potrà scrivere quante ne vuole ma Seal con la sua Heidi se la godrà comunque di più!

    Zooey
    ps.

    bel blog

  19. febbraio 2, 2010 alle 18:32

    svivi: propendo ancora per il cretino che passa pure per razzista (e che di fondo lo è anche). Tutto sommato non ha sfruttato una tragedia altrui, come farebbe uno sciacallo: sta parlando di due che sono giovani, di successo, ricchi, piacenti e felici. Il poveraccio è lui e manco lo sa.
    Zooey: infatti (vedi risposta a svivi). PS, grazie!

  20. febbraio 2, 2010 alle 18:33

    Sgarbi nudo? Ma a chi vuole rovinare l’appetito? Gia’ vestito mi fa venire la pelle d’oca, anzi non c’e’ nemmeno bisogno che lo veda, mi basta udirne la voce gracchiante.

  21. febbraio 3, 2010 alle 15:40

    Ma se fanno dei bambini come la chiamano la babysitter? Guarda-sigilli?
    Deh hi ho.
    (Boston, abbattimi)

  22. febbraio 3, 2010 alle 16:07

    Mint: si potrebbe chiederglielo, ne hanno fatti tre… (tanto per tornare alla sana e robusta costituzione fisica del fanciullone abbronzato)

  23. febbraio 4, 2010 alle 14:50

    OT = ma nun se cucina più, da ‘ste parti?!

  24. febbraio 4, 2010 alle 21:34

    Pilla, stavo pensando a qualcosa. Mo’ vedo

  25. febbraio 5, 2010 alle 14:12

    in realtà quello che è più "sbagliato" è la base di partenza per cui se una è gnocca non può stare con uno brutto (che poi è, appunto, da decidere se uno è brutto o no…), perché bella donna= per forza cretina e superficiale…. quanto alla voce e alle canzoni azzeccate non ci piove….

  26. febbraio 7, 2010 alle 14:15

    Ho appena scoperto chi è l’eminenza grigia dietro "Kiss from a rose": quell’immortale, maledetto Trevor Horn! Il quale con quel disco ci ha vinto il Grammy. Ma chi se lo fosse mai creso, quando cantava "Video killed the radio star", che da produttore avrebbe fatto il botto che ha fatto poi?

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: