Home > Uncategorized > Forse non vale la pena…

Forse non vale la pena…

Il mio rapporto con i crostacei si è consolidato solo negli ultimi dieci anni. Prima, tranne qualche rara volta in cui mi sentivo particolarmente ispirato e ne assaggiavo uno o due, facevano tecnicamente parte del "pesce" (merce sicuramente non commestibile, se no l’uomo sarebbe nato con le branchie).

Nonostante i miei sospetti, è a quei tempi che risale la mia morbosa curiosità verso un piatto creato da Pascal Barbot, all’epoca stella nascente, oggi confermatissimo chef-proprietario de l’Astrance di Parigi: il raviolo aperto di granchio e avocado. Chissà, la ricetta mi sembrava avere moltissimo senso.

Da allora, ho provato a fare varie combinazioni di avocado e crostacei, ma mai col granchio: per quanto sia, continuo a guardarlo con un po’ di sospetto, specie quando l’anno scorso ho provato a friggere dei granchi molli troppo poco puliti e le uova sono state per la mia bocca il corrispondente gustativo di una banda militare tanto entusiasta quanto cacofonica.

Insomma, ho preso parte degli ingredienti ma alla fine li ho fatti un po’ a modo mio, ossia:

  • due zampe di king crab (ossia circa un etto e mezzo di carne a persona al netto degli scarti)
  • due avocado maturi ma ancora sodi
  • succo di limone
  • sale
  • pepe
  • olio di oliva "nostro" (Zeus sa – probabilmente anche Tortadimele e Perladarsella)

Condita la polpa di granchio leggermente, l’avocado sbucciato e fatto a fettine è stato condito un po’ di più, e le due cose servite l’una vicina all’altra abbinate a un Penedés bianco (catalano), niente di che ma gradevole.

Varianti rispetto alla ricetta originale: non ho confezionato il raviolo (due palle e troppo spreco di avocado); anche l’avocado è stato succodilimonato (svista… ma ho pensato che diventava scuro, se no); non ho usato succo d’arancia ed erba cipollina (non me li ricordavo); ho usato sale normale invece di fleur de sel; non ho usato olio di mandorle (qui non si trova buono).

Che dire… buonissimo. Ma il granchio sta a 15 dollari la libbra e i gamberettini stanno a 5. Considerato che il sapore è MOLTO simile: o il succo d’arancia, l’erba cipollina, il fleur de sel e l’olio di mandorle fanno una differenza sostanziale, così come fare il raviolo di avocado ripieno di polpa di granchio invece che servirli affiancati; oppure mi sa che continuerò a fare la mia insalatina di avocado e crostacei coi gamberi

Categorie:Uncategorized Tag:
  1. marzo 18, 2010 alle 19:44

    Io però ho appena finito di cenarre ho già fame di nuovo…

  2. marzo 18, 2010 alle 19:44

    Scusa la disgrafia…

  3. marzo 19, 2010 alle 09:40

    Nun me piaceno l'avocadi!

  4. marzo 19, 2010 alle 10:23

    so.

  5. marzo 19, 2010 alle 17:24

    15 dollari a libbra?''raviolo aperto di avocado e surimi''.saluti.(scherzavo eh)

  6. marzo 19, 2010 alle 18:01

    svivi: è leggerino leggerino, un assaggio ti ci sarebbe stato senza problemizauberei: questa è una grave mancanzatortadimele: soLoading: non è che il mio commento finale sia troppo lontano dalla tua boutade, eh? Concordo, troppo cari. Il problema è che i king crab non sono proprio facilissimi da pescare. Il principio sono delle banali nasse come per le aragoste, solo che la pesca avviene nel bel mezzo del mare di Bering in pieno inverno. Ogni anno si sa quanti pescatori partono ma non quanti ne tornano vivi. Ci hanno fatto persino un reality sul Discovery Channel, "the deadliest catch".

  7. marzo 19, 2010 alle 18:45

    Ah! sono le rotte dove lavorava il biondino che mi aveva quasi rimorchiata quest'estate!se io non avessi tutte queste pretese di dialoghi profondi col mio prossimo e soprattutto l'allarme potential rapist sempre inserito a quest'ora magnavamo granchiotti aggratis.

  8. marzo 20, 2010 alle 15:45

    La lista delle tue ricette nel mio DATABASE, si fa sempre piú lungaL'accostamento granchio/ l'avocado mancava anche a me, in compenso ho provato astice/avocado, ancora mi lecco le dita…

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: