Home > Uncategorized > Attribuzione nomi

Attribuzione nomi

Che a suo tempo se l’era chiesto anche Umberto Eco: ma perché tutti i medicinali destinati a problemi potenzialmente imbarazzanti, invece di avere un nome fantasia o derivato dal principio attivo, devono avere nomi che impietosamente puntano il dito sul problema o l’organo interessato, tipo Anusen, Vaginelle, Piattolax, Prostatil, Eretton, Syphilidin e simili?

  1. maggio 12, 2010 alle 15:55

    E' la morale cristiana.

  2. maggio 12, 2010 alle 15:57

    Cazzo, ci ha rovinati per bene, eh?

  3. maggio 12, 2010 alle 16:14

    Punta il dito contro il peccatore.Sempre meglio dell'andrologo che ti mette un dito in culo per 200 euro, comunque.Simoniaco.

  4. maggio 12, 2010 alle 17:11

    per ricordare al paziente la sede d'applicazione

  5. maggio 12, 2010 alle 21:37

    Mi piace PIattolax!Ciao Boston ero venuta a fare un saluto pacifichillo:)Famo pace? 

  6. maggio 13, 2010 alle 00:48

    Non per niente, era una di quelle che si era inventato Eco nella sua Bustina di Minerva

  7. maggio 13, 2010 alle 06:38

    Bè Bostoniano, e i nomi dei test di gravidanza ? vogliamo parlarne? "Conferma", "Predictor", "Responser" ….sono spassosissimi

  8. maggio 13, 2010 alle 07:52

    vagisil…

  9. maggio 13, 2010 alle 08:15

    DISSENTEN

  10. maggio 13, 2010 alle 09:26

    a questo punto , mi chiedo quali di questi ti è servito …

  11. maggio 13, 2010 alle 11:14
  12. maggio 13, 2010 alle 13:19

    ehm, dopo aver letto con compassione il post precedente azzardo un…EMORRIL?Besos lacusèina

  13. maggio 13, 2010 alle 13:42

    LaCusèina: bingo (grossomodo)

  14. maggio 13, 2010 alle 19:13

    Io mi chiedo: ma perchè ti fai questa domanda?:)

  15. maggio 13, 2010 alle 19:30

    Winter: se leggi lo scambio fra me e LaCusèina qui sotto…

  16. maggio 15, 2010 alle 22:18

    Emorkill, che fa tanto fashion :-)))

  17. maggio 17, 2010 alle 07:30

    (Uah ah. Sì, è vero)

  18. maggio 21, 2010 alle 06:17

    Beh, a parte il mistero della preparazione H.

  19. maggio 21, 2010 alle 13:14

    Cristina, "mistero" in che senso? Che non si sa da dove venga il nome? Se calcoli che il nome nasce in inglese e che il problema che si prefigge di risolvere si chiama "hemorroids", il mistero si banalizza alquanto!

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: