Home > Uncategorized > Formula matematica

Formula matematica

X = 4Y

dove Y è il tempo che l'oculista ti dice i tuoi occhi ci metteranno a tornare normali dopo che ti ha messo le gocce per dilatare le pupille per l'esame della retina. Oppure quanto ti potrà dare fastidio l'esame in questione.

E X è il vero valore del tempo di ritorno alla normalità e della rottura di palle.

  1. ottobre 30, 2010 alle 06:36

    i medici tendono a sottovalutare la variabilità biologica
    tutt'a posto, ora?
    ciao

  2. ottobre 30, 2010 alle 06:46

    è per tranquillizarti. mentono.

  3. ottobre 30, 2010 alle 06:54

    mi pare sia la stessa formula di attesa dei bar, pub e pizzerie,
    dove X è quello che ti dicono loro, Y è quello reale di attesa😉

  4. ottobre 30, 2010 alle 11:44

    X = 4Y

    corollario

    S =  4X

    dove S sta per spigoli che  incontri violentemente nel periodo  X

    Pertanto
    S= 16 Y = ( machcazzhamessoquiunangolocheprimanonc'erahidoppioahi)
      

  5. ottobre 30, 2010 alle 12:31

    YBAN: a una notte e sedici ore dalle gocce sì, abbastanza
    Cinas: tu sei sempre apologetico verso la tendenza dei dottori a fare di queste cose. Ricordo di quando parlavo della domandina innocua prima di schiaffarti un dito su per il BIIIIIP!
    Muccamediana: sì, penso che anche li il fattore sia 4. Poi ci stanno entità che si concedono fattori di scarto anche più elevati.
    Giap: più che altro, uscire a cena è stata tutta da ridere. Non tanto per arrivare al ristorante – strade e macchine le vedevo accettabilmente – quanto per leggere lo stramaledettissimo menu!

  6. ottobre 30, 2010 alle 12:32

    (per quanto, lì il problema è un tantino più definitivo, come ho spiegato nel post successivo)

  7. novembre 1, 2010 alle 08:38

    Ah ah! le gocce per dilatare le pupille! Ah ah! Ma sai che io conosco due dementi che una volta sono andati dall'oculista a farsi fare entrambi questo stesso servizietto e dopo, tanto per far passare un po' di tempo prima di mettersi in macchina, fra tutte le cose che potevano scegliere di fare, chessò, andare a prendere un caffè, fare una passeggiata pian pianino nel parco, hanno pensato bene di andare lì vicino A VEDERE UNA MOSTRA?!? Ah ah ah! Che deficienti, madò!!!

    Rita

    (eravamo io e Anchy).

  8. novembre 1, 2010 alle 14:12

    Rita: ti sono grato di aver generosamente lasciato questa preziosa confessione proprio qui, dove forse non sarà neanche apprezzata come meriterebbe, invece che innalzare il picco dei contatti sul tuo blog pubblicandola con l'enfasi che meriterebbe. In altre parole, LOL!

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: