Home > Uncategorized > Verso l’infinito e oltre!!!

Verso l’infinito e oltre!!!

Che, a cavallo di un elefante, ci si arriva sicuramente prima

  1. novembre 1, 2010 alle 17:20

    AND BEYOND!!!!

    quanta gente ha infilzato con le ali?

  2. novembre 1, 2010 alle 18:03

    così combinato non fa paura a nessuno
    ha l'aria commestibile, piuttosto

  3. utente anonimo
    novembre 2, 2010 alle 08:53

    scusa, spero che sia un effetto del cavolo della machina fotografica sul bimbo dietro… ma non si sa mai…

    http://www.corriere.it/salute/sportello_cancro/10_ottobre_15/retinoblastoma-tumore-occhio-bambini-barus_4852b40a-d865-11df-ad4e-00144f02aabc.shtml?fr=correlati

  4. novembre 2, 2010 alle 10:22

    I bambini con gli occhi bianchi ed il costume da supereroe mi inquietano un po'.
    (Comunque il costume da Buzz Lightyear lo voglio anch'io)

  5. novembre 2, 2010 alle 12:04

    ma come, non vi siete vestiti da Calvin (lui) e Hobbes (tu, con una pelliccia tigrata)?

    delusione.

    Nina

  6. novembre 2, 2010 alle 13:53

    Sullepunte: data la densità di persone in quella casa, parecchie
    YBAN:🙂 nei costumi la tradizione dello spooky si sta un po' perdendo, Halloween sta diventando una festa in maschera normale
    Anonimo: il sentimento ti fa onore. Avevo letto anch'io di quella storia, ma dubito fortemente che sia così automatico come l'articolo fa pensare. Primo, quell'infermiera deve aver notato altro; secondo, penso che il tipo di flash e di macchina fotografica possano cambiare di parecchio le cose. Se ci fai caso, in questa foto (presa con il telefono e relativo led-flash) TUTTI i riflessi sono sbarluccicanti come gli occhi di quel bambino.
    Mint: guarda che il supereroe NON era travestito, è Ciclope con il nuovo costume – sta cercando di agganciare i fan dei Power Rangers
    Nina: non posso pensare di mandare Davide in giro con maniche e pantaloni corti con 4 gradi e la tramontana, capisciammé.

  7. novembre 2, 2010 alle 13:59

    bastava mettergli le galosce. e tu, una bella sciarpona rossa. uno slittino, e via.

    zero fantasia, proprio.

    Nina

  8. novembre 2, 2010 alle 15:09

    Nina: il discorso è un altro: lui voleva vestirsi da Buzz. Ha scartato pirati, ha scartato Woody, ha scartato un sacco di cose che pure lo intrippano perché voleva Buzz. C&H non sa neanche chi siano, non lo avrei fatto molto felice.

  9. novembre 2, 2010 alle 15:28

    ma a me si', sniff.

    Nina

  10. novembre 2, 2010 alle 15:56

    Che dire… ti farò avere una bustina di liquirizia per consolarti.

  11. novembre 2, 2010 alle 21:47

    e basta con 'ste liquirizie! tra te e Gatto ho il garage pieno!

    Nina

  12. novembre 2, 2010 alle 22:20

    beh, dai, vuoi confrontarmi davvero una bustina con un transatlantico?

  13. novembre 3, 2010 alle 08:13

    la bustina e' la goccia che fa traboccare il garage.

    Nina

  14. novembre 3, 2010 alle 12:14

    Nina ne ho ancora se servono a reggiungere il bunga bunga

  15. novembre 3, 2010 alle 14:07

    Beh, se non hai posto in garage portatela in casa. Mettila in tasca.
    Gatto: mi sa che fra un'Audi R8 e la liquirizia, per quanto tanta, ce ne passa un pochino

  16. novembre 3, 2010 alle 14:52

    Gatto: no.

    Nina

  17. novembre 3, 2010 alle 15:20

    Noooo!!! Ma è bellissimooo!!! 
    Ancheio anche io anche io!!!! 

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: