Home > Uncategorized > La forza dell’abitudine

La forza dell’abitudine

(altro post degno del tag "l'album delle figurine marroni", che però è copyright di Ceppa)

(squilla il cellulare di Bostoniano)

Signora del piano di sotto: Pronto, Bostoniano? Volevo chiederti, che fate stasera?

Bostoniano: Oh… abbiamo due amici con relativi figli… saluti prenatalizi.

SDPS: Oh… peccato, avrei voluto invitarvi a cena… pensavo che dovessimo stare un po' assieme prima che partiate per Natale

B: Assolutamente vero! È un po' complicato perché partiamo giovedì, tu puoi uno di questi giorni?

SDPS: Dimmi tu quando è meglio per voi

Pigrazia: Bost, mi sa che è meglio martedì. Però io torno verso le sette e un quarto

B: Eh… Pigrazia torna verso le sette e un quarto, quindi mi sa non prima delle…

SDPS: Sette e mezzo?

B: Ma direi anche otto…

P: Perché?

B: Beh, prima che arrivi tu, non posso mettermi a cucinare…

P: Ma guarda che ci sta invitando LEI…

SDPS: Eh, infatti, pensavo io alla cucina

B: D-uh…

  1. dicembre 13, 2010 alle 15:41

    devi farti perdonare
    non sarà facile

  2. dicembre 13, 2010 alle 15:44

    YBAN: ma no, per fortuna ci si è fatta su una risata. Non ne ho ancora mai parlato, ma è una signora tanto cara.

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: