Home > Uncategorized > Un paio su Davide

Un paio su Davide

La prima:

Bostoniano: "Davide, eccoti la tua carne. Posso farti assaggiare anche un fungo o un asparagio?"
Davide: "No."
Bostoniano: "Ma dai, sono commestibili, eh? Le verdure sono buone"
Davide: "No. Sono brutti gli asparagi. Sono un Berlusconi"
Bostoniano:
Pigrazia:
Bostoniano: "Ma da chi l'ha sentita?"
Pigrazia: "Boh…"
Bostoniano: "Da blog subitissimo."
Pigrazia: "Così penseranno che lo indottriniamo"

(PS: mia madre ha in effetti deciso che lo indottriniamo. Invece, l'ipotesi più plausibile è che mi abbia sentito litigare col barbiere e abbia deciso che Berlusconi dev'essere una parolaccia)

La seconda invece è multimediale. Si apprezzino il tocco, la maestria, la perfetta coordinazione che consente di cantare e suonare senza inceppamenti, il virtuosismo che si traduce nell'uso dell'intera tastiera

  1. giugno 21, 2011 alle 19:36

    Dopo la famosa APOSTILLA la prossima volta che ci vediamo instaureremo una discussione sul singolare di asparagi. Secondo me è ASPARAGO

  2. giugno 21, 2011 alle 19:49

    pregevoli i tocchi finali del giovane concertista, un suggestivo avvio d'applausi

    asparago, anche secondo me
    è sbagliato?
    ciao

  3. giugno 21, 2011 alle 20:06

    Ti dirò, anche secondo me. Ma se è per lo sfizio di polemizzare con te, allora asparagio per tutta la vita.

  4. giugno 21, 2011 alle 20:08

    Beh, se io vado a pesca, prendo un SARAGO se è uno, dei SARAGHI se sono più di due. Visto che non mi mangio gli ASPARAGHI, non credo di mangiarmi un ASPARAGO.

    (Scherzo. Sono quasi sicuro che sia ASPARAGO, ma Zeus deve schiattare in corpo ;-P )

  5. giugno 21, 2011 alle 20:09

    Senti, secondo me è un milione di volte meglio di Philip Glass.
    E se dico che è meglio di un bicchiere, c'è da crederci.

  6. giugno 21, 2011 alle 20:12

    Mint: ma Philip Glass mezzo pieno o mezzo vuoto? Che insomma, farebbe la sua differenza

  7. giugno 21, 2011 alle 21:00

    se può aiutare, i botanici lo chiamano Asparagus
    non c'è traccia d'i
    ciao

  8. giugno 21, 2011 alle 21:26

    YBAN, oh, beh, la grafia inganna. Neanche in Boston ci sono O (così dicono i locali, pronunciando fieramente "Bahstun")

  9. giugno 21, 2011 alle 22:21

    non so perche' ma mi e' venuto da immaginarmelo in uno spelling bee 

    Judge: The word is "Berlusconi"
    Davide: mmh…can you use it in a sentence ?
    Judge: Vegetables suck, like Berlusconi
    D: aahhh, Berlusconi, B-E-R-L-U-S-C-O-N-I, Berlusconi !

    Looool
    palbi

  10. giugno 22, 2011 alle 07:11

    Lo scambio ai commenti #5 e 6 ha polverizzato ogni altra roba che avessi in mente di commentare.

    (Chebbello Davide live! E' ancora più cinegenico che fotogenico!)

    Rita

  11. giugno 22, 2011 alle 10:12

    il nuovo Burton Cummings.

    Nina

  12. utente anonimo
    giugno 22, 2011 alle 11:26

    Bostonia'
    okkei Davide meglio anche di Philip Glass [almeno canta!], ma io focalizzerei l'attenzione su un altro particolare del post:
    ma con la situazione critica che t'aritrovi 'n capa, davvero pensi di poterti permettere di litigare col barbiere???
    😀

    baci da Nina
    giuglio

  13. giugno 22, 2011 alle 11:54

    Palbi: LOL!!!
    Rita:🙂
    Nina: una scelta un po' particolare… Elton John era troppo banale? Roger Hodgson? Freddie Mercury? Benny Andersson? Roby Facchinetti?
    Giuglio Serpinseno: è proprio perché ho una situazione tragica di suo che posso permettermi di litigare col barbiere. Peggio non può fare. Baci a Nina (a te no! Cicca, cicca!)

  14. giugno 22, 2011 alle 12:16

    ma perche tutti tranne burton cummings? a me piace, canta benissimo ed e' un bravissimo pianista. e le canzoni sono meravigliose (es. your backyard).

    Boh.

    Nina

  15. giugno 22, 2011 alle 12:47

    Nina, gli è solo bruciata che hai citato un nome che non conosceva nel campo in cui si ritiene praticamente onnisciente.
    Dovevi vedere la sua faccia sofferta quando si è visto costretto a usare Wikipedia.

  16. giugno 22, 2011 alle 13:18

    Posso dirlo, sì?
    A me i commenti di Pigrazia fanno letteralmente cappottare dal ridere.😀

  17. giugno 22, 2011 alle 13:36

    Xa, anche a me.
    per Bost, una citazione da un famosissimo personaggio dei simpson: AH-AH!

    Nina

  18. giugno 22, 2011 alle 14:27

    Barbiere? Che roba è?

    (ma quel Burton è il cugino di E.E.?)

  19. giugno 22, 2011 alle 14:29

    Grazie, ragazze, ma vi prego, non gli rigirate il coltello nela piaga che poi per vendicarsi mi lascia a digiuno (non che non ce ne sarebbe bisogno, eh… per rimettermi in forma dovrei mangiare al massimo un ASPARAGO a pranzo e uno a cena per almeno un mese!)

  20. giugno 22, 2011 alle 14:30

    (UH-UHHHHHHHHHHHHH CHE COLPO BASSO, PIGRAZIA!!!)

    Nina

  21. giugno 22, 2011 alle 14:44

    Nina: Pigrazia è una serpe in seno peggio di Giuglio ma dice il vero. Non sapevo minimamente chi fosse Burton Cummings. Ora mi sono andato a fare un po' una cultura, ed ecco… bella voce, discreto pianista, ma il genere non mi scalda il sangue. Le canzoni lente non sono il mio genere e quelle un po' tirate sono troppo American Classic Rock, che io non mi ci ritrovo proprio (sai che, ad esempio, non riesco ad apprezzare Springsteen). Ciò detto: solo per aver composto American Woman ha un posto nella storia. Ah, alla lista aggiungerei assolutamente Donald Fagen.
    Pigrazia: PRRRRRRRT!
    Xan: solo solidarietà campana (sgrunt)
    Nina: solo solidarietà femminile (sgrunt)
    Zeus: eh, lo so che tu hai smesso, ma io ancora non ce la faccio
    Pigrazia: stasera broccoli lessi
    Nina: gnè gnè gnè

  22. giugno 22, 2011 alle 15:06

    eh, invece e' abbastanza il mio genere. adoro anche gli everly brothers ma ne riparleremo quando davide cantera' con te una canzone tutta sulle terze (e secondo me non gli manca molto).
    comunque in questo periodo sto impazzendo per Toby Keith e Brooks & Dunn.

    Nina

  23. giugno 22, 2011 alle 17:27

    oh dev'essere Mahler quello.
    Stai facendo un buon lavoro, tra qualeche annos sarà pronto a fare figure di merda ai gazebi del pdl come la sottoscritta.

  24. giugno 22, 2011 alle 18:15

    Nina: come country "moderno" preferisco qualcosa di più sperimentale. Tipo Mumford & Sons, che alla fine lo fanno sembrare quasi più pop e invece partono ancora più dal tradizionale. Tanto per cambiare, sono inglesi. Mi sa che abbiamo trovato il pattern! (Davide che canta con me? Non vedo l'ora, ma non so se succederà mai. Quando sono diventato in grado di suonare con mio padre, lui aveva smesso).
    Wiwi: mmmm… stai un po' sminuendo il tuo talento. Ci sono cose che non si imparano, e posso solo sperare che Davide le abbia di natura. So solo che se io andassi a un gazebo del PDL a cercare di fargli fare una figura di merda, o la farei io o mi picchierebbero

  25. giugno 23, 2011 alle 05:30

    Due indici da virtuoso.

  26. giugno 23, 2011 alle 07:11

    ok. questa volta non sarò sobria.

    EMMMMIIIIOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!
    RIDATEMELOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!

    ehm.

    dicevamo.

    mi piace questa scelta di youtube

  27. giugno 23, 2011 alle 08:00

    volessi o dovessi (e il verbo "dovere" non è una scelta a caso) mai sposarmi, voglio lui, al banchetto.
    con lo smo(c)king ocomecazzodiscrive bianco.

    p.s. zeus toscano purista cacacazzi

    p.s.2 me lo ibernate (dado, no Ze') per una trentina d'anni, così che possa io avere future chances di mescolarmi al vostro dna?

    p.s.3 eh? eddai! eh?

  28. giugno 23, 2011 alle 10:51

    Giusto co' uno ibernato puoi sperare di mescolare il dna te…

  29. giugno 23, 2011 alle 13:59

    Che poi Pill… casomai dovrebbero ibernare TE, non LUI!

    (strano che il Bost non si sia accorto dell'incongruenza, dev'essere ancora scosso dall'asparago e da Cummings)

  30. giugno 23, 2011 alle 15:38

    sublime il ragazzo. Mia sorella in passato bost, mi ha inflitto delle cose di musica contemporanea che secondo anche ir tu pargolo poteva andare in cartellone – reagivo meglio.

  31. giugno 23, 2011 alle 15:48

    Winter: dice che è una precisa scelta stilistica per mantenere le armonie sobrie ed essenziali
    Sullepunte: ahem, parliamone…
    Pillow: arrivo a commentare che leggo tutta la trafila. Mi duole ammetterlo, ma la logica di Zeus non fa una grinza. Magari le grinze le sta facendo altrove, ma sulla logica no.
    Zaub: pare un po' Sabina Guzzanti quando faceva Valeria Marini che interpretava le musiche di Luciano Berio, no?

  32. giugno 23, 2011 alle 15:51

    Ri-Pillow: naturalmente, la logica a cui mi riferisco è quella dell'ibernazione. Che, per l'altra parte, non mi pronuncio: è il solito Zeus che disprezza per comprare.

  33. giugno 23, 2011 alle 18:43

    Io non compro, al limite contraccambio con dei lavoretti di casa…

  34. giugno 23, 2011 alle 19:20

    A Ze', ma certo. Mica sei il nano, che devi comprare.

  35. giugno 24, 2011 alle 06:28

    buon sangue non mente, eh?
    (Lazygrace, pure a me tu me fai morì! LOL!)

  36. giugno 24, 2011 alle 07:19

    insomma, voi due: se fossi GIOVANE E TONICA, perdio, non scrivere codeste cazzate, no?!

    (le grinze su Zeus… che immagine drammaticamente realistica… Fa il fiscale con me, ma ancora va in giro a spacciare la sua pelle di daino strizzata per un pene.)

    Bos, sei il solito signore.

  37. giugno 24, 2011 alle 08:06

    ma come no?! per una volta che avevo deciso di vendere…

    (se rinasco faccio la stagista. ho sprecato la gioventù, e che pezzo di gioventù che ero, a lavorare per togliermi ogni soddisfazione, mentre con un minimo sforzo, ed un grosso pelo sullo stomaco, avrei avuto tutto! adesso non rimedierei nemmeno un piatto di lenticchie… se mi pagano proporzionalmente all'offerta, devo pure dargli il resto! che tristezza…)

  38. giugno 24, 2011 alle 08:12

    certificato che Davide è troppo tutto (troppo bello,simpatico,buffo,avanti etc etc)…i commenti qui si sprecano!
    e che gli asparagi fanno puzzare la pipì (lo sapevate vero??)

    in ultimo…si diceva…Zeus che sai fare tu in casa???

  39. giugno 24, 2011 alle 09:31

    laz = la cacca. quella, in casa, gli riesce benissimo.

  40. giugno 24, 2011 alle 10:58

    Zorressa, se ti servono referenze ti passo un link…

  41. giugno 24, 2011 alle 11:12

    Ah no, ce l'hai già

  42. giugno 24, 2011 alle 12:48

    stai  diventando patetico!
    sei ad un passo dall'aprirti l'impermeabile davanti ai cancelli degli asili!!

  43. giugno 24, 2011 alle 15:27

    Kat: come disse il vampiro rifiutando un mental.
    Zeus, Pillow: comodi, eh? Fate come se non ci fossimo, che io inizio a vendere biglietti e poppicorni
    Lazorra: si sa, degli asparagi e della pipì, ne parlava persino l'Artusi! Scendi alla fine della ricetta…

  44. giugno 24, 2011 alle 19:45

    Ehi Bost, ma a lei non glielo dici che chi disprezza compra?

  45. giugno 24, 2011 alle 20:21

    Zeus: non ce n'è mica bisogno. Lo insinuerai tu a breve!

  46. giugno 24, 2011 alle 20:22

    (per non dire che l'hai appena fatto)

  47. giugno 24, 2011 alle 22:26

    No, ma come ho fatto a perdermi questo aggiornamento?
    Imperdonabile!
    Chiedo scusa a Zeus e Pillow per l'interruzione; Bost passa un po' di popcorn, perfavore.
    Potete riprendere.

  48. giugno 25, 2011 alle 11:10

    Sì ma appena cominciano le scene hot dovete pagare il biglietto

  49. giugno 26, 2011 alle 21:46

    Zeus, non te ne avere a male, ma preferisco pagare Bost e Piagrazia per il post(o)ai concerti di Davide!

  50. giugno 27, 2011 alle 18:09

    "Piagrazia" ha tutto un suo motivo. Simile al "piagatto" di Eriadan. Me lo ricorderò nei momenti di, diciamo, affettuosi scambi di punti di vista.

  51. giugno 27, 2011 alle 21:02

    Oh, caspita!
    Domando scusa a Pigrazia per la A di troppo.

  52. giugno 28, 2011 alle 08:20

    Artista e anche con il senso dell'humor…non ha tutti torti se pensa a Berlusconi come una parolaccia!
     :)

  53. giugno 28, 2011 alle 10:48

    grazie Bost per il consiglio..vedrò di trovare il vaso da notte e la trementina ;)))

    zeus…io non disprezzo, prima compro poi al massimo butto via

  54. giugno 30, 2011 alle 14:13

    senti, Bost, posso farti una domanda di musica?

    Nina

  55. giugno 30, 2011 alle 21:44

    Nina: chissà se ti so rispondere…

  56. luglio 1, 2011 alle 05:11

    La Nina è pazza!

  57. luglio 1, 2011 alle 07:32

    ma no, dai, e' una domanda facile. ok, quoto Zeus per una volta, non pretendo una risposta chilometrica eh?
    la domanda (piuttosto scema) e' la seguente: ma negli USA quanto vanno i Motion City Soundtrack? un giorno o l'altro avro' possibilita' di vederli in concerto in Italia? Io li ho scoperti per caso (una loro canzone ha lo stesso titolo di una canzone di Daniel Sholl) e ora sono in botta.
    Solo che se loro non entrano in chart li', non ci entrano neanche qui e addio.
    tutto qui.
    vai col tema, Bost.

    Nina

  58. luglio 1, 2011 alle 13:58

    Nina: Io ho una memoria terribile con i nomi. Ergo, il fatto di non averli mai sentiti nominare prima non vuole dire nulla: la metà di quello che sento per radio non so di chi sia (WFNX.com, fattici un giretto).
    Allora ho provato a farmi un giro sui tuBBi per vedere se li conoscevo. No, mai sentiti. Ti dovessi dire: nel loro genere sono molto bravi. Ma nel loro genere c'è gente che vende spaventilioni di dischi, perciò ho il sospetto che il mercato sia saturo.
    Qui non sembrano passarsela male, ma non credo che riusciranno mai ad uscire dal mercato Indie. In Italia, boh… ci vorrebbe qualcuno di molto convinto, perché fra l'altro non credo che costino poco: a giudicare dai suoni che hanno, non credo che arrivino con la loro chitarrina e si attacchino nel primo amplificatore che trovano. Quindi, non è impossibile, ma decisamente difficile che ci vengano mai. In compenso, se vuoi fare un salto a Boston per metà settembre, suonano il 13 e il 14 al Paradise Rock Club.

  59. luglio 2, 2011 alle 11:50

    ci faccio un pensierino.
    tks

    Nina

  60. luglio 3, 2011 alle 07:03

    Favoloso.I bimbi davanti a una tastiera non resistono. Il nano ha avuto 4 lezioni omaggio(la tecnica del pusher..) "metodo Yamaha" in una scuola locale ed era entusiasta!Visti i costi per ora rimarrà entusiasta e basta..:-(((
    Cusèina

  61. agosto 8, 2011 alle 14:43

    Sostengo ardentemente gli indottrinatori.. sai com'è.. sono una prof…🙂

    se non hai seguito i commenti primaverili di Silvio sulla scuola, ti spiego…

  62. agosto 8, 2011 alle 15:26

    Cusèina: "davanti a una tastiera non resistono". Aggiungici pure chitarra, tamburo, flauto dolce, armonica…
    Sunflower: non so a che ti riferisci nello specifico, ma che in generale lui e la sua ciurma non siano esattamente dei benemeriti della pubblica istruzione non è un mistero

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: