Home > Uncategorized > Si poteva dire meglio?

Si poteva dire meglio?

La tempistica della manovra finanziaria e perché (da Il Post.it)

  1. giugno 30, 2011 alle 22:04

    maya(li)
    ciao

  2. luglio 1, 2011 alle 10:11
  3. luglio 2, 2011 alle 06:16

    Nel Bellunese quella merda di Bottacin ha intenzione di spremerci come limoni. Tasse per il federalismo: aumento RCA del 16%, aumento di acqua, luce e gas. Io non so dove abbiano intenzione di arrivare, è ora di oliare i fucili con questi bastardi e ripagarli dei loro insegnamenti.

  4. luglio 2, 2011 alle 11:01

    Ah, ecco. Ora sono più tranquilla.

  5. luglio 3, 2011 alle 08:04

    Il mio lato ottimista a tutti i costi dice: forse così ci rassicuriamo che loro stessi sono consapevoli che nel 2013 staranno all'opposizione.
    Il mio lato più saggio sa che questo non mi rassicura per niente.

  6. luglio 3, 2011 alle 17:12

    Secondo me il 21-12-2012 sarà un giorno in cui tutti (intendo gli italiani) ci accorgeremo di quanto sia… (non trovo un termine adatto, mettetevi ciò che vi pare) … Berlusconi!

    Non so se hai letto: http://inchieste.repubblica.it/it/repubblica/rep-it/2011/06/11/news/le_telefonate_briatore-santanch_silvio_continua_a_far_festini-17532423/

    Uh, dimenticavo…sei uno dei vincitori del mio contest!🙂

  7. luglio 3, 2011 alle 19:19

    il 12 dicembre 2012 finalmente si vota insomma.

  8. luglio 7, 2011 alle 04:15

    …mi sa che l'unica speranza di salvezza per noi sono proprio i maya…

  9. luglio 7, 2011 alle 16:00

    tornata solo per dire..meno male che non vivi in Italia!!

  10. luglio 19, 2011 alle 14:09

    dimmi che non sono l'unica a non averla capita

  11. luglio 19, 2011 alle 15:23

    YBAN: già
    Lazorra: eh…
    Mint: oh, no. Se lo fai te è antidemocratico. Sono loro che li possono usare.
    Winter: felice di aver reso servizio
    Povna: e chi ci sarà al governo?
    Sapa: letto, letto. Tutto. Anche la parte piacevole🙂
    Wiwi: forse è meglio aspettare il 13, porta bene
    Italiana in Mass: uhm… veramente preferisco quasi Berlusconi al governo, dai. In che parte del Massachusetts sei di bello? Perché non mi mandi un PVT e mi racconti un po'?
    Mela: ma a me piacerebbe anche tornarci, a un certo punto. Sempre che non me la trasformino in uno stato peronista.
    CloseTheDoor: temo di dovertelo confermare… Spiegazione?

  12. luglio 20, 2011 alle 11:49

    bentornato!!

  13. luglio 20, 2011 alle 21:06

    M M M

    Non ricordo se è per domani o se sbaglio data, ma nel caso fosse domani… ho fatto.
    Spero di non dover spiegare cosa.😉

    No che solo sei metri non mi bastava.
    (Per capire questa devi leggere da N&R)

  14. luglio 21, 2011 alle 08:22

    alura, 'sto post su ricky martin?

    Nina

  15. luglio 21, 2011 alle 09:22

    Alura, ‘sta salsa l’hai imparata?

  16. luglio 21, 2011 alle 11:06

    Rickyon Martin non pervenuto. Salsa la faccio coi tomatillos crudi e non ci metto il cilantro.

  17. luglio 21, 2011 alle 11:43

    sara' non pervenuto ma e' un fico paura.
    che spreco indegno.

    Nina

  18. luglio 21, 2011 alle 11:53

    Una volta, nell'azienda per cui lavoravo a Bologna, è entrato uno. Bellissimo. E inevitabilmente gay. La tua frase ("che spreco!") è uscita dal cuore di un'astante. A cui il gayo ha regalato uno splendido sorriso e la risposta "dipende per chi…"😉

  19. luglio 21, 2011 alle 13:29

    uè, ragassuolo, smettila di tergiversare e mettiti all'opera. altrimenti facciamo un sit-in su questo blog e te lo spammiamo fino a quando non ci relazioni su PuertoRico.

  20. luglio 21, 2011 alle 13:38

    roba sprecata…tanta roba…. chi è questo di Bologna? giusto per non cadere in errore

  21. luglio 21, 2011 alle 13:49

    PER ME, CAZZO, PER ME E' UNO SPRECO INENARRABILE, OK???

    (si puo' dire cazzo in questo blog?) (tanto per esserne sicuri)

    Nina

  22. luglio 21, 2011 alle 18:58

    Kat: ciossempre 'na scusa. Oggi, ad esempio, vado a suonare (il concerto è alle sei).
    Lazorra: boh, io non l'ho conosciuto. Ma la mia azienda era una fucina: in teoria c'erano un 50% di uomini, in pratica la parte femminile era del 75%. Succede, nel mio campo…
    Nina: cazzo, se si può dire. Sempre meglio di "pheeeeega…"

  1. No trackbacks yet.

Emmò, ariccontateme quarcosa VOI!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: